Concorsi pubblici 2019 non scaduti: i bandi ancora attivi

concorso rai plizia

Per chi volesse iniziare una nuova carriera lavorativa o cercare finalmente un impiego stabile e ben retribuito, sono ancora attivi alcuni concorsi pubblici del 2019 non scaduti: vediamo insieme quali sono.

Concorsi pubblici 2019 non scaduti

Concorso per il Ministero del Lavoro

Vi sono ancora pochi giorni di tempo per presentare la domanda di partecipazione al mega concorso pubblico per 1514 funzionari da inserire presso il Ministero del Lavoro, l’Inail e l’Inl. Il termine di presentazione delle domande scade l’11 ottobre e i posti a concorso sono così suddivisi:

  • 691 ispettori del lavoro, Area III- F1 di cui 64 riservati al personale interno;
  • 131 funzionari area amministrativa giuridico contenzioso, Area II-F1, di 13 riservati al personale interno;
  • 635 funzionari amministrativi, Area C- livello economico C1; i posti riservati ai dipendenti sono 127;
  • 57 funzionari amministrativi da inserire presso il Ministero del Lavoro; al personale interno sono riservati 6 posti.

Per accedere al concorso è necessario essere in possesso di alcuni requisiti professionali e dipendono dal ruolo per cui si ci si vuole candidare; per i funzionari presso l’Ispettorato del Lavoro sarà necessario essere laureati in Giurisprudenza o scienze delle pubbliche amministrazioni. Per gli altri posti messi a concorso oltre alle lauree magistrali in Giurisprudenza o scienze delle pubbliche amministrazioni, si potrà accedere anche con la laurea quinquennale in scienze politiche.

Concorso 2019 per la Corte dei Conti

La Corte dei Conti ha indetto un concorso per l’assunzione di 64 referendari da impiegare presso le Sezioni e le Procure regionali. Per partecipare al concorso bisogna inviare la domanda entro il termine perentorio del 17 ottobre 2019, direttamente online, sul sito della Corte dei Conti. I candidati al ruolo di referendari presso la Corte dei Conti devono appartenere alle seguenti categorie di soggetti:

  • magistrati ordinari che hanno superato il periodo di tirocinio;
  • avvocati e procuratori dello Stato;
  • magistrati militari di tribunale e magistrati amministrativi;
  • avvocati iscritti all’albo professionale da almeno 5 anni;
  • dipendenti di ruolo delle Pubbliche Amministrazioni, di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Per il concorso indetto dalla Corte dei Conti, sono previste quattro prove scritte e un colloquio; le materie d’esame sono elencate nel bando, consultabile sul sito ufficiale.

Concorso vigili urbani Comune di Napoli

Tra i tantissimi concorsi indetti dalla regione Campania, sta per scadere il bando per l’assunzione di 96 vigili urbani presso il Comune di Napoli. La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro il 4 ottobre 2019, compilando il form sul sito web del comune di Napoli. Il concorso per vigili urbani è finalizzato all’assunzione a tempo determinato fino al 31/2020. Per poter partecipare è necessario essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per il superamento del concorso come vigile sono previste diverse prove fisiche e scritte.

Se non avete ancora trovato il concorso giusto per voi, vi consigliamo di controllare periodicamente la Gazzetta Ufficiale, difatti molti Comuni stanno pubblicando diversi concorsi per funzionari contabili e amministrativi o per vigili urbani. Secondo alcune indiscrezioni, nei prossimi mesi sono previsti nuovi concorsi per le Forze Armate 2019 e per il comparto scuola.

Concorso per giornalisti RAI

La RAI ha aperto una selezione pubblica per assumere 90 giornalisti professionisti da impiegare come redattori per un periodo di tempo determinato presso le sedi regionali. Per poter partecipare alla selezione sarà necessario compilare il form online sul sito della RAI entro e non oltre le ore 12.00 del 28 ottobre 2019. Per candidarsi come redattori è necessario, essere iscritti all’albo dei Giornalisti elenco Professionisti e corredare la domanda con un Curriculum Vitae e copia del certificato di iscrizione all’albo. Il candidato alla carica di giornalista potrà inviare solo una domanda per singola regione, i posti disponibili sono elencati sul sito ufficiale della RAI.