Concorsi pubblici Oss 2019: le scadenze e i bandi in uscita

bandi oss

Il vostro sogno è quello di lavorare come Operatori Socio Sanitari ma ancora non trovate un impiego? Vediamo insieme quali sono i bandi ancora attivi e quelli in uscita per la professione di OSS.

Concorsi pubblici Oss 2019: i bandi in scadenza

Tra i bandi in scadenza per OSS, vi segnaliamo quello pubblicato dalla Casa di Riposo di Legnago. I posti da impiegare a tempo pieno ed indeterminato sono 10. Per inviare la domanda di ammissione al concorso, visitate il sito ufficiale della casa di riposo di Legnago e compilate il form entro il 13 ottobre 2019. Per partecipare bisogna essere già in possesso della qualifica di OSS ed essere idonei all’impiego. Il concorso consta di tre prove: scritta, orale e manuale.

6 posti presso l’ASP di Caltanissetta

Mancano davvero pochi giorni per inviare la domanda di partecipazione alla selezione pubblica per assumere 6 Operatori Socio Sanitari presso l’ASP di Caltanissetta. L’incarico è a tempo pieno e indeterminato e il termine di presentazione della domanda è fissato al 2 ottobre 2019. Le figure ricercate saranno impiegate all’interno del programma per l’autismo promosso dall’ASP di Caltanissetta.

Bando per 20 posti in provincia di Treviso

La provincia di Treviso ha indetto un concorso pubblico per l’occupazione di 20 posti per Operatore Socio Sanitario a tempo pieno e indeterminato. Per partecipare alla selezione pubblica sarà necessario inviare la domanda di partecipazione entro il 7 ottobre 2019 sul sito della regione Veneto. Per poter accedere alla selezione è necessario essere in possesso della qualifica di OSS riconosciuta a livello nazionale.

Concorsi pubblici Oss in provincia di Verona

L’Ipab Morelli Bugna ha appena pubblicato un bando di concorso pubblico per l’assunzione di 3 OSS a tempo pieno e indeterminato da impiegare previo superamento della selezione pubblica. La selezione è rivolta a coloro che sono in possesso della qualifica di Operatore Socio Sanitario, ma è necessario sottolineare che 2 dei posti messi a concorso sono riservati alle forze armate. Per partecipare alla procedura concorsuale sarà necessario compilare entro il 14 ottobre 2019 il form online sul sito www.morellibugna.com/Albo online/Concorsi.

20 posti presso la Casa di Riposo di Asti

La Casa di Riposo Città di Asti ha indetto un concorso per la copertura di 20 posti come Operatori Socio Sanitari da impiegare a tempo pieno e indeterminato. Per potervi accedere è necessario essere in possesso della qualifica di OSS. Il concorso è riservato per il 50% dei posti a coloro che sono impiegati come precari presso l’amministrazione che ha indetto il concorso o per coloro che hanno maturato almeno tre anni di anzianità presso la Casa di Riposo di Asti. Il 30% dei posti è riservato alle Forze Armate. Il termine di scadenza per presentare la domanda di partecipazione è fissato al 17 ottobre 2019. Per superare l’esame sono previste due prove: una scritta e una orale.

Concorsi pubblici Oss 2019: i bandi in uscita

Secondo le ultime indiscrezioni, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il direttore del dipartimento delle Politiche alla Salute pubblicheranno nei prossimi mesi un bando per l’assunzione di 2500 Operatori Socio Sanitari da inserire presso le diversi aziende ospedaliere della Regione Puglia. Per chi volesse prepararsi in anticipo alla selezione pubblica, sono già stati commercializzati dei manuali per la prova preselettiva.

1157 posti Oss per l’ASL Abruzzo

È stata resa nota la notizia che, entro il 2021, le 3 ASL della regione Abruzzo provvederanno ad assumere ben 1157 Operatori Socio Sanitari. Secondo la comunicazione pubblicata dal Dipartimento per la salute e per il welfare della regione Abruzzo i posti per OSS messi a concorso saranno così suddivisi:

  • 519 OSS presso l’Asl di Pescara;
  • 299 posti a tempo pieno e indeterminato presso l’Asl di Avezzano-Sulmona e L’Aquila;
  • 339 presso l’Asl di Teramo.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardo i bandi di concorso per l’assunzione presso le ASL dell’Abruzzo vi consigliamo di consultare periodicamente la Gazzetta Ufficiale.