Concorsi truccati Asl Latina, arrestato segretario provinciale Pd

·2 minuto per la lettura

Il segretario provinciale del Pd, Claudio Moscardelli, è finito agli arresti nell'ambito dell'inchiesta sulle presunte irregolarità riscontrate nella procedura concorsuale riguardante il concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di 23 posti di collaboratore amministrativo professionale cat. D, indetto in forma aggregata tra la Asl di Frosinone, Latina e Viterbo. A Moscardelli sono contestate le accuse di corruzione in concorso e istigazione alla rivelazione di segreti di ufficio.

Questa mattina, personale della Guardia di Finanza e della squadra mobile della questura di Latina hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal gip di Latina nei confronti di Moscardelli e di Claudio Rainone, dirigente Asl.

Il segretario del Pd, Enrico Letta, ha nominato Matteo Mauri commissario del Partito Democratico della provincia di Latina. La Commissione nazionale di garanzia del Pd, come previsto dallo Statuto, ha sospeso Claudio Moscardelli.

Rainone, in particolare nella veste di direttore del reclutamento, ''ha utilizzato domande, predisposte dalla società appaltata e di cui aveva conoscenza prima delle prove, domande da porre ai candidati della prova orale del concorso comunicandole e concordandole con alcuni di essi anche telefonicamente prima della prova orale stessa''. E' quanto scrive il gip nell'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. E' stato già documentato nell'ambito di questo procedimento, si legge nel provvedimento, come il ''presidente di commissione per il concorso per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato di 23 posti da collaboratore amministrativo abbia comunicato'' a due candidati la domanda che avrebbe fatto alla prova orale nel corso di una telefonata il giorno prima dell'esame.

Rainone ''rivelava'' a due candidati ''i temi da affrontare alla prova orale, in adempimento di un accordo corruttivo raggiunto con Claudio Moscardelli, il quale, già senatore e attualmente segretario provinciale del Partito Democratico, prometteva la sua intercessione per assicurare al Rainone la nomina a Direttore Amministrativo della Asl di Latina''.

''Moscardelli ha rivestito ruolo di istigatore della condotta illecita di rivelazione'' delle domande ai candidati prima della prova orale del concorso, scrive il gip nell'ordinanza. ''Dalle intercettazioni e dai messaggi rinvenuti sul telefono in uso a Rainone'' è emerso, si legge nel provvedimento, ''un più vasto quadro indiziario che delinea l'accordo corruttivo di scambio tra Rainone e Moscardelli''. ''In sostanza è documentato come il ruolo di istigatore del Moscardelli - scrive il gip - in ordine alla rivelazione dei temi della prova orale a favore di due candidati ''sia esecuzione del patto corruttivo raggiunto con Rainone'' che peraltro nemmeno conosceva i due candidati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli