Concorso Stenin, terminata iscrizione opere in gara:Italia su podio

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 mar. (askanews) - Il Concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin ha concluso alla fine di febbraio l'accettazione delle opere e ha annunciato i primi risultati del 2021. In questa nuova edizione il concorso ha espanso ancora i confini geografici della sua partecipazione: per la prima volta nella sua storia ha ricevuto dei lavori da giovani fotoreporter di Tunisia, Thailandia e di entrambe le Repubbliche del Congo.

Al concorso del 2021 sono arrivate in totale 4,5 mila opere da 70 Paesi di tutti e cinque i continenti.

Fra i partecipanti stranieri sono leader assoluti per numero di lavori inviati i fotografi indiani: la loro presenza al concorso, tra l'altro, è cresciuta di più del 40% rispetto all'anno passato. Occupano di diritto il primo posto nella top-10 dei candidati insieme ai fotografi russi, il cui numero di opere è aumentato di quasi il 20%.

Nei primi cinque vi sono anche i reporter dall'Iran, dal Bangladesh, dall'Italia e dalla Cina, seguiti dai giornalisti di Spagna, Brasile (il cui numero di opere proposte è praticamente raddioppato rispetto alla volta precedente) e Francia. Chiudono la classifica i fotoreporter di Germania e Messico, che condividono il decimo posto.

Secondo Oxana Oleynik, curatrice del concorso e dirigente del servizio progetti visivi del gruppo mediatico "Rossiya segodnya", l'alto grado di professionalità dei lavori e il dinamismo dei candidati conferma sia la grande richiesta riservata nella realtà contemporanea alla fotografia come formato di supporto delle notizie, sia la popolarità del concorso presso il pubblico mondiale.

"Ogni anno attendiamo con trepidazione nuovi candidati da nuovi Paesi che non avevano mai partecipato prima al concorso, e non rimaniamo mai delusi nelle nostre aspettative. Sono sicura che sul mappamondo sono rimasti solamente pochi Stati i cui fotografi non conoscano il nostro concorso o che non vi abbiano ancora partecipato", sottolinea Oxana Oleynik.

Alla fine di aprile la squadra che compone la giuria internazionale inizierà la selezione dei lavori migliori tra quelli migliori. La short list verrà pubblicata il 16 giugno sul sito stenincontest.com.

La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà a settembre a Mosca, quando avrà inizio anche la tournée mondiale delle opere premiate al concorso Stenin. Come da tradizione, il giro comprenderà grandi piattaforme espositive di decine di città in Europa, Asia, America Latina, Africa e Medio Oriente.

Dal 2018 tra le piazze espositive del concorso vi è la sede centrale di New York della principale organizzazione internazionale per il rafforzamento della pace e della sicurezza di tutti gli Stati, cioè l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU). Dal 2019 le mostre del concorso passano anche dal Consiglio d'Europa a Strasburgo.

Il Concorso internazionale di fotogiornalismo intitolato ad Andrei Stenin, organizzato da MIA "Rossiya Segodnya" sotto l'egida della Commissione della Federazione Russa per l'UNESCO, ha l'obiettivo di sostenere i giovani fotografi e di attirare l'interesse del pubblico verso i compiti del moderno giornalismo fotografico. È una piattaforma per i giovani fotografi di talento, sensibili e aperti a tutto ciò che è nuovo, dalla quale dirigono la nostra attenzione sulle persone e sugli eventi vicini a noi.