Concussione e falso, arrestato a Cosenza il comandante dei Vigili del fuoco

AGI - Concussione e falso in atto pubblico. Con queste accuse, stamane, i Carabinieri hanno arrestato il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Cosenza, Massimo Cundari. Avrebbe ottenuto, secondo l'accusa, somme di denaro da un imprenditore operante nel settore del commercio di prodotti petroliferi per il rilascio delle autorizzazioni necessarie ai fini della realizzazione di un impianto di Gpl.

L'arresto è avvenuto dopo la denuncia dell'imprenditore e di riscontri investigativi.

Gli inquirenti, in particolare, hanno monitorato l'ultima consegna di denaro e sequestrato la somma destinata al comandante. Sono stati i Carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Cosenza a eseguire il provvedimento emesso dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Cosenza su richiesta della locale Procura della Repubblica. Cundari è stato trasferito in carcere. Altre indagini, fanno sapere dalla Procura, sono in corso su "gravi fatti penalmente rilevanti".