Condannata a 6 mesi di carcere una donna che bucava i preservativi del partner per restare incinta

Preservativi
Preservativi

Una donna aveva deciso di bucare i preservativi del suo partner di nascosto per restare incinta. La sua tattica non ha funzionato ed un giudice l’ha condannata a 6 anni di carcere per aver commesso il reato di Stealthing.

Voleva restare incinta e bucava i preservativi del suo partner

La relazione tra i due non era stabile, ma casuale. La differenza d’età non è troppa, lei 39 anni e lui 42 anni. L’unica differenza che c’era tra i due era il fatto che lei fosse innamorata di lui al punto tale da volersi farsi mettere incinta per “costringerlo” a stare con lei. Il rapporto tra i due, infatti, era solo sessuale. Si sentivano con il solo scopo di avere rapporti: Friends with Benefits.

La rivelazione e poi la denuncia

La loro relazione occasionale andava avanti dal 2021 e il 42enne era indifferente a qualsiasi sentimento che andasso oltre a questa amicizia speciale. Era felice del fatto che avesse una persona con cui vivere tranquillamente questo tipo di rapporto. I sentimenti della 39enne erano invece fin troppo forti. Forti al punto tale da confessare all’amato la tecnica di sabotaggio che si era rivelata un flop. L’uomo però non è stato clemente ed ha deciso di denunciarla per Stealthing. Dopo aver pronunciato la sentenza, ossia 6 mesi di reclusione, la giudice ha esclamato la frase: “No means no“, che vale sia per le donne che per gli uomini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli