Condannato a 5 anni per abusi su minori prete del caso Barbarin

Ska

Roma, 16 mar. (askanews) - E' stato condannato a cinque di carcere senza condizionale Bernard Preynat, l'ex parroco di Lione, in Francia, per avere abusato sessualmente di svariate decine di giovani scout tra il 1971 e il 1991, quando le vittime avevano tra i 7 e i 15 anni. L'accusa aveva chiesto di condannare il sacerdote, 75 anni, ad almeno otto anni di carcere senza condizionale.

Preynat era già stato giudicato "colpevole di aver commesso reati sessuali contro minori di 16 anni" da un tribunale ecclesiastico che ne aveva disposto la dimissione dallo stato clericale.

Per "non aver denunciato" Preynat quando, nel 2014, era venuto a sapere degli abusi, l'arcivescovo di Lione, il cardinale Philippe Barbarin, è stato dapprima condannato dal tribunale correzionale di Lione, che, in appello, lo ha però assolto. Il porporato ha comunque rassegnato le dimissioni nelle mani del Papa, che la scorsa settimane le ha accettate.