Condannato Alberto Genovese: la decisione del giudice

Alberto Genovese
Alberto Genovese

Alberto Genovese è stato condannato a otto anni e quattro mesi per violenza sessuale. L’imputato ha dovuto rispondere all’accusa di violenza su due modelle dopo che erano state rese incoscienti con un mix di cocaina e ketamina. Le ragazze in questione avevano all’epoca dei fatti 18 e 23 anni. La prima sarebbe stata vittima di Genovese nel corso di un party a Terrazza Sentimento il 10 ottobre 2020. La seconda era invece ospite in una lussuosa villa a Ibiza nel luglio dello stesso anno.

Come informa l’Ansa, l’ex fidanzata di Alberto Genovese, Sarah Borruso, ha ricevuto una condanna invece di due anni e cinque mesi per i fatti avvenuti a Ibiza. Lo ha deciso il gup di Milano, Chiara Valori, nel processo abbreviato. Sono state dunque riconosciute dal gup tutte le imputazioni contestate dai pm.

Alberto Genovese: processo con rito abbreviato

Alberto Genovese era finito in carcere a novembre 2020. L’ex imprenditore ha avuto un processo con rito abbreviato. Da Milano Today si legge come a chiedere otto anni per l’ex imprenditore al gup Chiara Valori sono stati i pm Paolo Filippini, Rosaria Stagnaro e l’aggiunto Letizia Mannella.

A incastrarlo le immagini di Terrazza Sentimento

Per provare le violenze sessuali che Alberto Genovese avrebbe perpetrato nei confronti delle ragazze, oltre alle testimonianze, sono state raccolte dalla Procura anche le immagini di ciò che avveniva a Terrazza Sentimento. Le violenze si sarebbero infatti consumate proprio all’interno di tale appartamento sito a Milano. Una vicenda culminata con l’arresto e ora la condanna di Genovese.