Condanne per "Mondo di mezzo" a Roma, la Cassazione: non è mafia

San

Roma, 22 ott. (askanews) - La Cassazione ha stabilito che non può esserci l'aggravante di "mafia" nel procedimento denominato appunto "mafia capitale". La procura generale della suprema corte aveva invece chiesto la conferma delle condanne che vedevano per Buzzi, Carminati e altri 30 le aggravanti previste dal 416 bis. Dai giudici è stata riconosciuta sì l'associazione per delinquere ma non la caratteristica mafiosa.