Confcommercio Lombardia: il turismo traina una forte ripartenza

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 giu. (askanews) - Il turismo traina la ripartenza: con la fine delle restrizioni e il susseguirsi di eventi, a partire dal Salone del Mobile di Milano, spingono le prenotazioni quasi ai livelli pre-Covid. È quanto emerge da un'indagine effettuata da Confcommercio Lombardia, in cui si evidenzia che il terziario lombardo è ripartito e ci sono buone prospettive anche per la moda e la ristorazione. Importanti flussi dal Medio Oriente e soprattutto dagli Stati Uniti (grazie alla fine delle restrizioni e al rafforzamento del dollaro), compensano l'assenza di turisti russi e dei viaggiatori provenienti dal mercato asiatico.

"Uno dei settori in maggiore ripresa - ha commentato il vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia, Carlo Massoletti - è sicuramente il turismo che beneficia di diversi fattori: riscoperta di destinazioni vicine, fine delle restrizioni, comprese quelle per i turisti che vengono dall'estero, e la ripresa di eventi e fiere, come il Salone del Mobile di Milano, che porta l'occupazione media delle strutture alberghiere del capoluogo lombardo all'80%".

Bene anche il turismo sui laghi lombardi: a Como sono tornati i flussi pre-pandemia e lo stesso vale per il lago di Garda e quello d'Iseo, con stanze occupate tra l'80 e il 90% nei weekend e tra il 50 e il 60% nei giorni feriali (con la parziale ripresa dei viaggi business). Prospettive positive anche per la montagna e altri capoluoghi, come ad esempio Mantova, che già per il ponte di questo 2 giugno registra occupazioni fino al 70% in molte strutture.

Il flusso di turisti fa da traino anche alla ristorazione, che sta già beneficiando della ritrovata voglia di convivialità, e del ritorno dei lavoratori in ufficio per la riduzione dello smart working. Gli 11,7 miliardi di euro spesi per i consumi fuori casa nel 2021, potrebbero infatti diventare 13,9 nel 2022 (stima Ufficio studi Fipe-Confcommercio su dati Istat). A trarne vantaggio anche la moda, settore che sta ripartendo e che conta di confermare il trend positivo grazie a maggiori occasioni di socialità e grandi eventi di caratura internazionale come il Salone del Mobile. L'incremento di visitatori si scontra, però, con la mancanza di personale: come cuochi, camerieri e altri addetti alle professioni turistiche.

"Un quadro positivo e di ripartenza - rileva Massoletti - anche se rimangono alcune incertezze per il medio periodo legate ai rincari energetici e all'inflazione che rischiano di incidere sulla capacità di spesa delle famiglie".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli