Confederazione Aepi, talk su Pa e semplificazione

·3 minuto per la lettura

E' iniziata la seconda giornata di lavori della Seconda festa nazionale della Confederazione Aepi, che si concluderà domani a Labro, in provincia di Rieti. "Ripartire dalla semplificazione della pubblica amministrazione" è il tema del primo talk show, a cui partecipano, tra gli altri, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, e il presidente della Commissione Bilancio della Camera Fabio Melilli. A seguire il tavolo tecnico su "le imprese italiane investono in formazione".

Nel pomeriggio, "Italia in rosa, le donne motore della ricerca", con la ministra delle pari opportunità Elena Bonetti. E poi ancora, dalle 17, un altro talk show su "Come cambiano rappresentanza e mondo del lavoro", con il ministro del Lavoro Andrea Orlando.

"Sul recovery ci giochiamo la credibilità con l'Europa", ha spiegato Melilli intervenendo in collegamento. "Abbiamo la responsabilità -ha aggiunto- di contribuire a fare decidere all'Europa di rendere stabili i provvedimenti del Pnrr, e su questo la Ue ci guarda con un certo scetticismo, viste le performance con cui nel passato abbiamo utilizzato i fondi europei. Dal successo e dal raggiungimento degli obiettivi, dipenderà il percorso di questi euro bond, finanziamenti permanenti, chiamiamoli come vogliamo, che li renda stabili. Su di noi c'è una responsabilità straordinaria, il Parlamento svolgerà un ruolo di monitoraggio, i tempi sono strettissimi. Bisognerà in particolare -ha precisato- che controlliamo un po' i ministeri, perché non penso che i ministeri siano più efficienti degli uffici regionali e comunali".

Melilli ha parlato anche dell'inserimento di nuove energie nella pubblica amministrazione: "Non sono convinto che nei tempi brevi questa scelta sarà una scelta vincente, perché la pa è respingente, credo che l'effetto positivo di nuove figure professionali lo vedremo più in là".

"Con Brunetta, nel passato, durante una trasmissione, siamo arrivati quasi agli insulti. Ora devo dire che l'Anci ha stabilito un rapporto di straordinaria collaborazione con il ministero di Brunetta", ha poi detto Enzo Bianco, presidente dell'assemblea nazionale dell'Anci, parlando alla Festa nazionale della Confederazione. "C'è un clima politico differente, si possono anche attuare riforme impensabili, come quella della pubblica amministrazione", ha detto Bianco.

"Ci voleva la pandemia per dare un colpo di reni al paese? Sì, ci siamo ricalati nel senso della realtà che avevamo perso", ha detto quindi Claudia Porchietto, deputata di Forza Italia e componente commissione Finanze della Camera, in collegamento. "Questo è l'ultimo treno, se perdiamo questo diventa difficile rimanere a galla", ha aggiunto.

"La regione Lazio ha subito uno dei più grandi hackeraggi di sempre. Ora, fortunatamente, abbiamo superato la difficoltà senza perdere nessun dato, e nell'ultima settimana abbiamo ripristinato tutti i servizi in poco più di un mese", le parole di Albino Ruberti, capo di Gabinetto del presidente della regione Lazio Zingaretti, intervenendo alla Festa nazionale.

"Proprio per questo -ha aggiunto- dobbiamo attrezzarci tutti meglio rispetto alla sicurezza, alla cybersecurity. Abbiamo vissuto momenti durissimi di preoccupazione, per la possibilità di offrire servizi e di perdere dati. Stimolerei una riflessione sul rafforzamento di questi strumenti di difesa dagli hacker".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli