Conferenza Afghanistan, Tashkent: finalmente forum rappresentativo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 lug. (askanews) - Ieri si è tenuta a Tashkent, in Uzbekistan, la Conferenza internazionale sull'Afghanistan, sul tema "Afghanistan: sicurezza e sviluppo economico", alla quale hanno partecipato rappresentanti speciali degli stati vicini più prossimi dell'Afghanistan, dei paesi dell'Asia centrale e meridionale, del Medio Oriente, l'Unione europea, gli Stati Uniti, nonché una delegazione di alto rango del governo ad interim dell'Afghanistan. Secondo l'Uzbekistan "per la prima volta si è tenuto un forum rappresentativo sull'Afghanistan, che non si è limitato alle dichiarazioni politiche, ma s'è incentrato sul rafforzamento della pace, della stabilità e del ripristino economico dello stato nell'interesse dell'intero popolo afgano, dei suoi vicini e del mondo Comunità".

"Le parti hanno espresso rispetto per la sovranità, l'indipendenza e l'integrità territoriale dell'Afghanistan e hanno riaffermato il loro impegno per il suo sviluppo come Stato pacifico, indivisibile, indipendente ed economicamente in via di sviluppo, libero dal terrorismo e dalla criminalità di droga" si legge in una nota uzbeka.

I partecipanti alla conferenza hanno espresso una comune convinzione che oggi la priorità principale dovrebbe essere il rilancio e il rafforzamento dell'economia afgana come fattore importante per il raggiungimento di una pace duratura in quel paese. "È necessario promuovere l'integrazione dell'Afghanistan nei processi economici interregionali, promuovere l'attuazione di progetti infrastrutturali e socialmente significativi, compresa la formazione di trasporti transregionali, energia e altri corridoi", ha spiegato Tashkent.

Rappresentanti del governo dell'Afghanistan e capi di altre delegazioni hanno rilevato - secondo Tashkent - "l'importanza delle iniziative proposte dal Presidente della Repubblica dell'Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev, compresa la costruzione della ferrovia Termez-Mazar-i-Sharif-Kabul-Peshawar, la posa dell'elettrodotto Surkhan-Puli-Khumri, e la realizzazione di un hub di trasporto e logistica 'Termez Cargo', nonché la trasformazione del centro di formazione di Termez nel Polo Educativo per il Personale addetto alla Formazione per l'Afghanistan".

Tashkent, inoltre, ritiene di aver avuto successo nel far convergere paesi ed enti convenuti "sulla necessità di incoraggiare e sostenere i passi del governo afghano per lo sviluppo pacifico del paese, il miglioramento della situazione socioeconomica, l'instaurazione di relazioni amichevoli con gli Stati vicini e una cooperazione reciprocamente vantaggiosa con la comunità internazionale".

Nella conferenza il ministro ad interim degli Affari esteri dell'Afghanistan, Amirkhan Muttaki, ha affermato la rottura dei legami tra le nuove autorità del Paese e vari gruppi terroristici, in primis lo Stato islamico. E ha osservato che il governo afghano garantisce sicurezza, stabilità e vengono adottate misure per fornire servizi pubblici e sociali alla popolazione.

Per Tashkent l'attuazione da parte del governo ad interim dell'Afghanistan dei requisiti posti dalla comunità internazionale per la formazione di un governo basato su un'ampia rappresentanza, garantendo i diritti delle donne e l'accesso delle ragazze afghane a ricevere a tutti gli effetti l'educazione, saranno condizioni fondamentali per completare il processo di riconciliazione nazionale in Afghanistan.

Il capo della delegazione afgana ha detto ai partecipanti al forum che il governo dell'Afghanistan sta valutando nel modo più serio le preoccupazioni espresse dai partner internazionali in merito alla costruzione dello stato e alla realizzazione dei diritti e degli interessi umani, compresi i diritti delle donne e delle minoranze nazionali . La parte afgana ha osservato che il governo del Paese sta perseguendo una politica di "tolleranza zero" nei confronti della droga e della corruzione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli