Conferenza delle democratiche: il Lazio migliore è... -3-

Bet

Roma, 23 ott. (askanews) - "Attraverso la Conferenza delle Democratiche vogliamo creare una rete di donne per arricchire il dialogo all'interno del Partito e fuori, coinvolgendo e includendo trasversalmente tutte le democratiche dei territori e le forze femminili e femministe più vitali della società in un percorso efficace, paritario nella partecipazione e ricettivo di tutte le istanze, capace di sostenere l'elaborazione, l'approvazione e l'implementazione di una normativa regionale integrata sulla parità di genere".

"Un percorso che passa anche per il rilancio e la promozione del ruolo delle Amministratrici locali, fondamentale per portare uno sguardo diverso e una prospettiva di genere nell'azione a favore della collettività e invertire i dati sulla partecipazione politica delle donne nel Lazio. Basti pensare che, su un totale di 168 comuni sopra i 3000 abitanti, ben 69 (più di un terzo) non rispettano il limite del 40% di genere nella composizione delle giunte mentre nei comuni sopra i 15 mila abitanti soltanto 6 amministrazioni su 50 hanno un sindaco donna". "Una Comunità che investe sulle donne - concludono le consigliere - fa una scommessa su un futuro più giusto ed equo. Una rete di donne che si sostiene portando le proprie idee e i propri corpi nei luoghi del potere mette in atto una rivoluzione".