Confesercenti: Lombardia, Rebecchi confermato presidente (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Un esempio "è lo smart-working di massa nel sistema pubblico, per lungo tempo praticato dall’inizio della pandemia. I processi di innovazione hanno interessato molte nostre imprese: si tratta di un aspetto positivo che ha trasformato il modo di proporsi del mondo della ristorazione e del commercio in generale. Le opportunità della rete sono certamente un fattore di sviluppo per tutti, ma il commercio elettronico ha bisogno di essere regolato, occorrono correttivi di grande portata almeno su due temi che sono sotto gli occhi di tutti: fiscalità e logistica", aggiunge Gianni Rebecchi.

"Occorrono interventi per garantire a tutti gli operatori del commercio e del comparto turistico di competere dallo stesso punto di partenza e alle stesse condizioni d’imposizione fiscale. Occorre, infine, prendere coscienza della perdita di efficacia di una programmazione fondata sui confini territoriali esistenti", conclude. All'assemblea elettiva hanno portato il loro saluto l'assessore regionale assessore allo Sviluppo economico Guido Guidesi e la collega con delega al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara Magoni. "Sono contento della conferma del presidente Rebecchi, ma non solo per una questione personale: con lui e con Confesercenti abbiamo lavorato tanto in questi mesi e credo che abbiamo ottenuto anche dei risultati a beneficio dei lavoratori del commercio e del settore terziario", le parole di Guidesi.

"Il rapporto della Regione con le associazioni di categoria è fondamentale, serve rafforzare il rapporto tra pubblico e privato. La Regione non vuole dire agli imprenditori che strada devono intraprendere, ma mette a disposizione degli strumenti che consentono alle imprese di raggiungere i loro obiettivi il prima possibile. Dal punto di vista del credito noi interverremo nei prossimi mesi spingendo sugli investimenti. Stiamo facendo un’operazione, in chiusura in questi giorni con tutto il sistema Confidi, affinché attraverso la garanzia messa a disposizione da Regione Lombardia, si possano consentire quegli investimenti che le aziende devono fare in funzione del rinnovo e dell’aggiornamento della loro attività. Non saranno grossi investimenti, ma limitati, proprio per andare a beneficio della piccola e media impresa", conclude Guidesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli