Confine Usa-Messico, altalene rosa lungo il muro: l’installazione

confine usa-messico

L’idea di posizionare delle altalene rosa lungo il confine tra Usa e Messico è venuta a due architetti californiani e ha preso il nome di “Virgole rose”. Si tratta di altalene per fare giocare i bambini al confine. “Così bambini e adulti sono connessi al di là delle barriere tra i due Stati. Per riconoscere come ciò che avviene da una parte del muro abbia effetto sull’altro lato“. Nel progetto, il muro deve fungere da “baricentro” permettendo agli abitanti delle due parti di interagire tra loro nonostante la barriera.

Confine Usa-Messico, altalene rosa

È stata una delle esperienze più incredibili della nostra vita” ha scritto su Instagram Ronald Rael, uno dei due professori architetti che ha ideato le altalene. “Il muro è diventato letteralmente un fulcro per le relazioni Usa-Messico, e bambini e adulti hanno potuto connettersi in maniera significativa, riconoscendo come ciò che avviene da un lato della barriera possa avere una diretta conseguenza anche dall’altra parte“.

Il commento di Saviano

Anche Roberto Saviano ha ripostato il video dell’installazione su Instagram: “Il muro che divide Messico e Stati Uniti trasformato per qualche metro in un parco giochi e in un luogo di allegria. Le barre di ferro, che separano migliaia di famiglie sono diventate altalene su cui bambini e adulti possono dondolarsi, simboleggiando che ogni azione presa da un lato ha dirette conseguenze sull’altro. È l’installazione di due professori di architettura americani che, protestando contro il muro, mostrano ciò che potrebbe idealmente diventare. Creare relazioni, collaborazioni, intese: queste altalene ci indicano la strada per abbattere i muri“.

usa-messico