Confonde Cina e Giappone, gaffe della Arden a Tokyo

webinfo@adnkronos.com

E' iniziata con una svista la missione di quattro giorni della premier neozelandese Jacinda Ardern a Tokyo: durante una conferenza stampa in apertura della sua visita, Ardern ha confuso Cina e Giappone, correggendosi subito. 

"Questo - ha dichiarato - è un momento incredibilmente esaltante per la Nuova Zelanda e la sua relazione con la Cina, scusate, con il Giappone", ha affermato. Ardern ha poi attribuito al jet lag la svista, che arriva però proprio all'indomani di un rapporto della Fondazione Asia Nuova Zelanda che descrive le relazioni tra Wellington e Tokio come oscurate dal potere economico della Cina: "Dal momento che la Cina ha rafforzato il proprio potere economico e la crescita in altri paesi asiatici offre nuovi potenziali, le nostre relazioni con il Giappone potrebbero risultarne facilmente trascurate", vi si legge. 

Dopo un successivo incontro con il premier giapponese Shinzo Abe, Ardern sottolineato la solidità del legame bilaterale osservando che i due paesi hanno concordato un ulteriore rafforzamento della loro Partnership cooperativa strategica. "Il Giappone è in misura sempre maggiore uno dei più importanti partner della Nuova Zelanda nel mondo", ha dichiarato. "In una dimensione globale e regionale piena di sfide e in continua mutazione, la Nuova Zelanda e il Giappone vantano una relazione di lunga durata e stabile che negli ultimi anni non ha fatto che rafforzarsi".