Congo, l’ambasciatore Attanasio e un militare uccisi in attacco

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 feb. (askanews) - "E' con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell'Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, e di un militare dell'Arma dei Carabinieri". Nella nota della Farnesina si precisa che "l'ambasciatore e il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della MONUSCO, la missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo".

"Ho accolto scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella in un messaggio inviato al ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio - con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta di Goma uccidendo l'Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell'adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo. Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze più sentite e la più grande solidarietà". Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio.

A sua volta "Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio del governo e suo per la tragica morte di Luca Attanasio, ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo, e di Vittorio Iacovacci, appuntato dei Carabinieri che lo accompagnava a bordo di un convoglio a Goma". E' quanto si legge in una nota della presidenza del Consiglio.

"Il presidente del Consiglio e il governo si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell'Arma dei Carabinieri. La presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il ministero degli Affari Esteri", conclude la nota.