Coni Lazio, siglato accordo per sport dei minori dell'area penale

Red/Cro/Bla

Roma, 19 lug. (askanews) - Inserimento in attività sportive di minori e giovani adulti sottoposti al procedimento penale presso il Tribunale per i minorenni di Roma. E' l'obiettivo dell'intesa firmata a palazzo di Giustizia, in piazza Cavour, tra il tribunale per i Minorenni di Roma, la Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Roma, il Centro di Giustizia Minorile per il Lazio, Abruzzo e Molise, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma e il Coni Lazio.

Il protocollo realizza la 'ratio legis' che ispira le norme di procedura penale minorile affinché, nei casi previsti, il giovane attraverso un percorso sportivo possa inserirsi nel contesto sociale, e possibilmente trovare sbocchi lavorativi nell'ambito in cui ha svolto il percorso formativo grazie all'acquisizione di competenze certificate da un brevetto. Gli obiettivi si sostanziano nella possibilità di consentire ai minori e ai giovani adulti di sperimentare l'attività sportiva quale elemento rieducativo e formativo, e in questo senso il CONI Lazio si impegna a promuovere momenti di formazione sugli aspetti del fair play, individuando tutor sportivi tra i docenti della Scuola Regionale dello sport. L'accordo ha valore annuale ed è rinnovabile.

(Nella foto, i firmatari Antonio Galletti, Riccardo Viola, Alida Montaldi, Emilia de Bellis, Fiammetta Trisi)