Coni, Schifani: condivisibili preoccupazioni Malagò

Pol/Bac

Roma, 13 set. (askanews) - "Forza Italia ha sempre difeso e sempre difenderà l'autonomia dello sport dalla politica. Ecco perché, in occasione dell'ultima legge di bilancio, ha votato contro quella norma che introducendo la società Sport e Salute, controllata dal Mef, le conferiva il compito di finanziare direttamente le Federazioni sportive in sostituzione del Coni". Lo dichiara il senatore di Forza Italia e ex presidente del Senato, Renato Schifani.

"Lo Stato - aggiunge - si è impossessato così delle scelte finanziarie che lo sport dovrebbe adottare, come sempre è stato, attraverso i suoi organismi di vertice. Anche sulla successiva legge delega dello sport approvata in Senato - prosegue - ci siamo astenuti criticamente, in attesa di verificare se i decreti attuativi di quella delega avrebbero leso ulteriormente l'autonomia del mondo dello sport, sottoponendolo al potere politico. Continueremo a vigilare affinché nel nostro Paese non avvengano invasioni dello Stato in sfere protette dalle regole internazionali e da quelle del buon senso. Alla luce di tutti questo, se il presidente Malagò, uomo di indiscussa competenza e attaccamento ai valori sportivi nazionali ed olimpici, ha manifestato le sue preoccupazioni, non credo proprio che lo abbia fatto per la poltrona", conclude.