Conigliette di Playboy a una festa patronale nell'Aquilano. Ira del parroco

A Trasacco, durante la festa patronale di santi Cesidio e Rufino martiri e della Madonna della Candelecchia, davanti ad un bar del paese si è assistito ad un raduno di 'conigliette' di Playboy, che consegnavano ai giovani del posto la celebre rivista fondata da Hugh Hefner. Una singolare iniziativa sulla quale don Francesco Grassi, parroco del paese, ha lanciato un monito durante la sua omelia domenicale.

"Sono addolorato, perché spesso e volentieri le feste patronali vengono utilizzate per lo scopo di mettere in mostra il corpo umano", commenta il parroco, "sentivo che in qualche locale c'è stato qualcosa di poco gradevole, come spogliarelli: non è giusto usare le feste patronali per questi scopi. Non è giusto - ha spiegato ancora - mettere l'uomo alla merce, perché è grande peccato: ma non solo per questo, non bisogna compiere atti del genere per rispetto, perché viene meno la dignità della persona".

"Di questo ne sono particolarmente addolorato, cerchiamo di fare della nostra vita qualcosa di bello. Anche Trasacco, la nostra città, è nata sul sangue dei martiri, non può perdersi in un bicchiere d'acqua per queste cose", ha concluso don Grassi, "l'uomo deve cercare di rendere vivo e profondo il mistero di questa bellezza e di fare della sua vita qualcosa di meraviglioso".