Connext 2020, il futuro è la fabbrica intelligente rispettosa dell’ambiente

Fabio Carbone

Il 27 e 28 febbraio prossimi Confindustria organizza Connext 2020 l’evento nazionale di partenariato industriale dedicato all’incontro tra le piccole e le grandi imprese nazionali e internazionali, “di contaminazione con il mondo delle startup e di crescita delle filiere produttive”.

Connext 2020 si svolgerà negli spazi del Milano Convention Centre (MiCo) del Fiera Milano Congressi. Tra gli ospiti/speaker dell’evento ci saranno Luca Tomassini, Jeffrey Schnapp, Grammenos Mastrojeni, Mauro Ceruti, Michael Jacobides e David Gann.

Aprirà la due giorni il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e l’evento verterà su quattro driver principali:

  1. la fabbrica intelligente;
  2. le città del futuro;
  3. pianeta sostenibile;
  4. la persona al centro del progresso.

La fabbrica del futuro è intelligente e rispetta l’ambiente, in teoria rispetta anche l’uomo ma ci sarà ancora l’uomo nelle fabbriche del futuro?

La fabbrica 4.0

Certamente la fabbrica 4.0 è innovativa e rinnova i processi industriali riducendo sul lungo periodo i costi di produzione, perché riduce i tempi, ottimizza e perché riduce gli scarti di produzione. La fabbrica intelligente fa tutto questo perché interconnette uomo-macchina-ambiente, ma la Quarta rivoluzione industriale ha anche meno bisogno dell’uomo. Una sfida unica che gli imprenditori sono chiamati ad affrontare non solo sotto il profilo del business, ma anche sotto il profilo etico.

La città smart del futuro

Le città saranno smart, intelligenti. Le città producono il 60% del PIL di un paese e qui si consuma il 90% delle risorse. Le sfide delle città sono la riduzione del consumo di energia, la rigenerazione delle risorse della città, l’accesso semplice ai servizi, la qualità della vita dei cittadini.

Senza inclusione sociale tutto questo sarà davvero reale? Gli imprenditori anche qui giocano un ruolo cruciale.

Sostenere il pianeta

Giuoco di parole, sostenere il pianeta perché il nostro pianeta sia davvero sostenibile. E come si sostiene il pianeta? Decarbonizzando, trasformando le fabbriche ma anche rispettando chi ci lavora e chi non ci lavora ma ci vive accanto.

Per sostenere il pianeta sono necessari mezzi di trasporto nuovi. Le auto ibride sono un inizio, ma gli autobus elettrici o a idrogeno sono anche meglio.

Messa in sicurezza del territorio e tutela del patrimonio culturale e paesaggistico, non solo rendono belli i territori ma creano impresa e lavoro. Qui nuove idee imprenditoriali cercasi.

La persona al centro

Perché facciamo impresa, perché le industrie producono se al centro non c’è la persona? A che serve produrre se non vi saranno più persone a cui i beni serviranno? Se la denatalità in Italia segna il destino del Paese, fino a quando le imprese potranno avere come target gli anziani?

Nuovi modelli imprenditoriali che valorizzano le persone cercasi quindi.

Mettere al centro la persona, allora, non solo per produrre nuovi prodotti che lo facciano sentire un super uomo o una super donna, unica e speciale. La persona al centro perché vi siano ancora persone un domani.

La persona al centro anche nella moda e nell’alimentazione, nei campi della formazione e della salute e delle scienze della vita.

Come partecipare a Connext 2020

Connext 2020 di base è gratuito, ma gli incontri B2B prevedono l’acquisto di appositi pacchetti a pagamento.

Un evento unico per chi lavora nell’industria o in aziende che gravitano intorno all’industria. Il futuro si costruisce anche così: Connext.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: