Conoscere i prodotti migliori per la skincare viso ora e assicurarsi una pelle perfetta forever

Di Marzia Nicolini
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Anna Efetova - Getty Images
Photo credit: Anna Efetova - Getty Images

From ELLE

Diciamo pure che orientarsi nel mare magnum dei prodotti per la skin care è un'impresa notevole. Perché, ammettiamolo, sul tema cura della pelle si sente dire tutto e il contrario di tutto. E così alcuni esperti puntano il dito contro gli esfolianti, giudicandoli inutilmente aggressivi, altri giurano che occorra seguire la routine di detersione in 10 step delle sudcoreane, altri che nello skin care vale il principio del less is more. Dove sta la verità e, soprattutto, quali sono i migliori prodotti per la skin care, vale a dire quelli realmente utili ed efficaci per trattare la pelle del viso? Per fare chiarezza e avere un quadro completo della routine skin care perfetta, abbiamo chiesto il parere a due esperte.

Le basi della perfetta skin care routine

"Il segreto per la perfetta routine skin care", secondo Ingrid Crazzolara, spa manager di Dolomiti Wellness Hotel Fanes del grupppo Belvita Leading Wellnesshotels Suedtirol, "consiste nel conoscere i prodotti fondamentali (pochi, ma buoni) e, soprattutto, la successione corretta nella quale usarli. Perché la skin routine dia i suoi buoni frutti, non dimenticate di personalizzare le vostre scelte cosmetiche, considerando acquisti mirati a seconda della tipologia cutanea, delle specifiche esigenze, degli obiettivi e, sempre, della stagione. Inutile illudersi che esista un prodotto universalmente valido per tutti o che possa andare bene in estate come in inverno".

Photo credit: Anna Efetova - Getty Images
Photo credit: Anna Efetova - Getty Images

Detersione, idratazione, esfoliazione

"Tutto parte, come avrete sicuramente sentito ripetere all'infinito, dalla detersione: un prodotto di pulizia, meglio se formato latte, più delicato, e un tonico rappresentano i due step fondamentali per preparare la pelle a ricevere l'idratazione data dai prodotti che applicherete in seguito. La sera, oltre al classico detergente può essere indicato uno struccante, per rimuovere il make up ostinato affinché non occluda la pelle. Poi, nell'ordine: siero, contorno occhi, la sera una crema notte sostanziosa e dalla ricca texture, di giorno un idratante più light con fattore protettivo".

Esfoliazione sì o no? Semaforo verde! Secondo l'esperta, "su pelle grassa o mista, con presenza di punti neri e pori dilatati, l'uso di un esfoliante enzimatico o meccanico (classico scrub con granulini) è consigliato una volta a settimana. Se la vostra cute è sensibile e secca, meglio un peeling enzimatico all'uva non troppo concentrato, da applicare una volta ogni 10-15 giorni, con posa di circa 5 minuti. Con questa integrazione alla vostra skin care routine guadagnarete una texture del viso più levigata, fine e compatta. In più grazie all'uso di un esfoliante la cute riesce ad assorbire meglio il prodotto idratante, dunque servirà meno quantità di siero e crema. Maschera: assolutamente sì, anche una volta a settimana, personalizzando la scelta di attivi e formato al bisogno della vostra pelle", è il consiglio della spa manager.

Photo credit: Vera  Livchak - Getty Images
Photo credit: Vera Livchak - Getty Images

Skincare, gli attivi indicati in autunno

"In queste settimane d'autunno", spiega Ingrid Crazzolara, "la pelle del viso ha bisogno di rigenerarsi, dunque bandite dalla beauty trousse emulsioni troppo fluide e leggere, come gel e sieri evanescenti, adatti ai mesi estivi, ma non per il clima autunnale. In autunno vincono attivi nutrienti, idratanti e rigeneranti, supportati da texture più consistenti. Nella skin care, sì a prodotti a base di collagene, per un'idratazione intensa e un effetto filler, ma anche booster di vitamine (A, B5, C, E, tra le altre), acido ialuronico a basso e alto peso molecolare, omega 3, 6, 9 e squalano. La pelle, grazie all'azione di questi ingredienti top, risulterà anche protetta dai primi freddi".

Skin care e trattamenti medico estetici

La sink care fai da te (fondamentale!) può essere potenziata grazie ad alcuni mirati trattamenti di medicina estetica. Anche in questo caso, vincono la personalizzazione e la qualità. Come ricorda la dottoressa Giulia Beltrami, medico estetico di Clinica Image a Milano, "una volta rientrate in pianta stabile in città e archiviate le ferie estive e i weekend marini, si consiglia di prenotare cicli di trattamenti idratanti e rigenerativi. Indicato l'Hydrafacial, pulizia viso innovativa (di moda tra le star di Hollywood), che agisce come midro-dermo abrasione attraverso un delicato pennino ad effetto vacuum, purificando l’epidermide in profondità e stimolando la rigenerazione cellulare. Bene anche il protocollo Tone UP, che mixa la biorigenerazione e la biostimolazione della pelle in una sequenza che, dopo una prima fase non invasiva di esfoliazione, stimola in profondità i fibroblasti, sollecitandoli a produrre nuovo collagene, con effetto anti age. Se non vi fanno paura gli aghi, tra gli ineittivi consiglio alle mie pazienti di sottoporsi a benefici cicli di biostimolazione con acido ialuronico e attivi antiossidanti. L'azione incrociata di routine beauty tra le mura di casa e protocolli all'avanguardia fa la differenza.

Guida allo shopping per una skin care perfetta