Consegnato noto riconoscimento di Striscia la Notizia ad Agnelli

·2 minuto per la lettura
Agnelli tapiro d'oro
Agnelli tapiro d'oro

A seguito del fallimento della Superlega europea prima ancora di iniziare, a pochi giorni dal suo annuncio è arrivato il riconoscimento più temuto di tutti ovvero il “tapiro d’oro” di Striscia la Notizia, che questa volta è stato consegnato in formato gigante a bordo di un camioncino nientemeno ad Andrea Agnelli. Un premio dunque per rendere omaggio ad uno dei maggiori fautori di questo progetto e che molto ha fatto parlare di sè in questi ultimi giorni.

Striscia la Notizia, nel comunicato diffuso sul suo sito internet ha annunciato che il servizio verrà trasmesso giovedì 22 aprile all’interno della trasmissione. Non è la prima volta che il tapiro d’oro viene consegnato al Presidente juventino. Già in precedenza ha ricevuto questo riconoscimento in occasione del litigio con Antonio Conte.

Tapiro d’oro gigante ad Andrea Agnelli

“In attesa di vincere la fantomatica Super League, la Juventus si aggiudica un trofeo decisamente più prestigioso: il Tapiro d’oro gigante di Striscia la notizia. Valerio Staffelli lo ha recapitato direttamente fuori dallo Juventus Stadium dopo il clamoroso flop della nuova competizione europea fortemente voluta dal presidente bianconero Andrea Agnelli“. Così Striscia la Notizia ha dato l’annuncio della consegna del tapiro d’oro ad Andrea Agnelli dopo il grande flop della Superlega.

Il Presidente juventino in un’esclusiva rilasciata a Reuters ha dichiarato come rimanga convinto della bontà del progetto aggiungendo inoltre che non si sarebbe dilungato sul fatto come molti club lo abbiano contattato nel giro di 24 ore chiedendo se avrebbero potuto unirsi […] forse hanno mentito, ma sono stato contattato da un numero di squadre chiedendo cosa avrebbero potuto fare per unirsi”.

Sulla decisione dei club inglesi di uscire dalla superlega agnelli ha dichiarato: “Ho ipotizzato a tal punto che se sei squadre si fossero staccate e avrebbero minacciato l’EPL (Premier League), la politica l’avrebbe visto come un attacco alla Brexit e al loro schema politico”, le sue parole.