I consigli delle autorità del farmaco danesi

·2 minuto per la lettura
AstraZeneca
AstraZeneca

Le autorità del farmaco in Danimarca hanno bloccato per prime il vaccino di AstraZeneca. Ora l’Agenzia per i medicinali danese ha puntato l’attenzione su alcuni sintomi, allertando coloro che hanno ricevuto il vaccino di AstraZeneca, in una lettera a chi ha ricevuto le dosi negli ultimi 14 giorni.

Sintomi a cui prestare attenzione

Le autorità danesi hanno inviato una lettera a chi ha ricevuto le dosi negli ultimi 14 giorni, per segnalare quali sono i sintomi a cui prestare particolare attenzione. Si parla della comparsa di macchie rosse sulla pelle e a sanguinolenti difficili da interrompere. La stessa autorità assicura che fino a questo momento non è stata trovata nessuna prova che questi problemi “siano legati alla vaccinazione“, ma l’allarme ai cittadini vaccinati è stato lanciato per precauzione. “Se notate segni di sanguinamento sulla pelle o nelle mucose dovreste rivolgervi a un medico. Potrebbe verificarsi ad esempio un sanguinamento causato da un semplice sfregamento. Non bisogna preoccuparsi se accade nel punto di iniezione, dove è normale” si legge nella lettera.

Un altro sintomo preoccupante è la presenza di macchie rosse sulla pelle. Si tratta di sintomi tipici della carenza di piastrine e sono riferiti ai casi avvenuti in Norvegia, Germania e Danimarca per problemi di coagulazione del sangue. “Insieme con l’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, stiamo investigando le notizie di alcuni casi, molto rari ma seri, di persone che hanno riportato sintomi concomitanti, come livello basso di piastrine nel sangue, emorragie e coaguli di sangue dopo aver ricevuto il vaccino di AstraZeneca” hanno scritto le autorità. Qualche giorno fa avevano mandato un’altra lettera ai vaccinati, avvertendoli di possibili reazioni come febbre, mal di testa, dolore a muscoli e ossa e brividi. Sono segnali della reazione del sistema immunitario. C’erano anche altri sintomi, molto più simili a quelli della trombosi, come mal di testa o mal di stomaco persistente e difficoltà respiratorie. In Germania il Paul-Ehrlich Institut ha messo in guardia per sintomi come mal di testa persistente e sanguinamento in punti ravvicinati per più di quattro giorni.