Consigli regionali: linee di indirizzo su garante diritto salute

·2 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - Ha avuto luogo oggi, giovedì 30 luglio 2020, alle ore 11.00, l'Assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, in modalità mista presenza e video, presieduta da Rosa D'Amelio, Presidente del Consiglio regionale della Campania e Coordinatrice della Conferenza. Si tratta dell'ultimo appuntamento prima della pausa estiva. Hanno partecipato: Carmine Cicala (Basilicata), Piero Mauro Zanin (Friuli Venezia Giulia), Devid Porrello (Lazio), Alessandro Piana (Liguria), Alessandro Fermi (Lombardia), Antonio Mastrovincenzo (Marche), Stefano Allasia (Piemonte), Michele Pais (Sardegna), Marca Squarta (Umbria), Emily Rini (Valle d'Aosta) e Roberto Ciambetti (Veneto). L'Assemblea plenaria ha approvato il documento "LINEE DI INDIRIZZO PER LA POSSIBILE ATTRIBUZIONE AL DIFENSORE CIVICO DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME DELLA FUNZIONE DI "GARANTE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE", secondo quanto previsto dall'art. 2 della legge n. 24 del 2017, cd. "Gelli Bianco". Il documento, nato a seguito di un convegno del 25 giugno 2019, è il frutto di una serie di incontri di un Gruppo di lavoro, composto da rappresentanti della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, della Conferenza delle Regioni, del Coordinamento dei Difensori civici e del mondo accademico, istituito allo scopo di avviare una riflessione congiunta sulla possibile attribuzione al Difensore civico della funzione di Garante per il diritto alla salute. "Sono molto soddisfatto per l'approvazione da parte della Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome di questo documento che rappresenta il risultato di mesi di attività del Gruppo di lavoro che ho avuto il piacere di coordinare, concreto esempio di una efficace collaborazione interistituzionale"- ha dichiarato Devid Porrello, Vice Consiglio regionale del Lazio e delegato della Conferenza per il Coordinamento degli Organi regionali di garanzia. "La previsione in esame risponde all'esigenza di predisporre per il cittadino ulteriori strumenti a tutela del diritto alla salute e della sicurezza delle cure. L'auspicio è che quindi tutte le Regioni possano dotarsi di una legge che regolamenti la difficile e preziosa funzione del Garante per il diritto alla salute". Adesso la parola passa alla Conferenza delle Regioni per la condivisione del documento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli