Consiglio dei ministri, il comunicato -7-

Luc

Roma, 17 gen. (askanews) - LEGGI REGIONALI Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato diciassette leggi delle Regioni e delle Province autonome, e ha quindi deliberato: - di impugnare 1. la legge della Regione Calabria n. 46 del 25 novembre 2019, recante "Modifica alla lettera a), comma 2 dell'articolo 14 della legge regionale 21 dicembre 2005, n. 17", in quanto la legge, consentendo il rinnovo di concessioni demaniali marittime in essere, eccede dalle competenze regionali e viola l'articolo 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione che riserva allo Stato la competenza legislativa esclusiva in materia di tutela della concorrenza;

2. la legge della Regione Calabria n. 47 del 25 novembre 2019, recante "Modifiche alla legge regionale 16 maggio 2013, n. 24 e principi generali per la costituzione dell'agenzia regionale sviluppo aree industriali", in quanto una norma che prevede l'assoggettabilità a liquidazione coatta amministrativa di un Consorzio regionale invade la competenza esclusiva statale in materia di "ordinamento civile" e di "giurisdizione e norme processuali", in violazione dell'articolo 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione;

3. la legge della Regione Lazio n. 25 del 25 novembre 2019, recante "Disposizioni in materia di tutela della salute sessuale e della fertilità maschile" in quanto la legge, introducendo specifiche iniziative in materia di prevenzione, diagnosi e cura delle patologie uro-andrologiche, interferisce con le competenze del Commissario ad acta per l'attuazione del piano rientro dal disavanzo sanitario, in violazione dell'articolo 120, Cost., ponendosi altresì in contrasto con i principi fondamentali in materia di coordinamento della finanza pubblica, in violazione dell'art. 117, terzo comma, della Costituzione;

- di non impugnare 1. la legge la legge della Regione Lazio n. 23 del 15/11/2019, recante "Disciplina dell'attività di trasporto di persone mediante noleggio di autobus con conducente";

2. la legge della Regione Lazio n. 24 del 15/11/2019, recante "Disposizioni in materia di servizi culturali regionali e di valorizzazione culturale";

3. la legge della Regione Abruzzo n. 38 del 14/11/2019, recante "Modifiche alla legge regionale 31 luglio 2012, n. 39 (Disciplina della professione di maestro di sci) e ulteriori disposizioni normative";

4. la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 20 del 13/11/2019, recante "Disposizioni per la tutela e la promozione delle minoranze linguistiche slovena, friulana e tedesca del Friuli Venezia Giulia. Modifiche alle leggi regionali 26/2007, 29/2007, 20/2009, 13/2000 e 26/2014";

5. la legge della Regione Toscana n. 67 del 14/11/2019, recante "Cooperazione di comunità. Modifiche alla l.r. 73/2005";

6. la legge della Toscana n. 68 del 18/11/2019, recante "Disposizioni in materia di ARPAT in attuazione della legge 28 giugno 2016, n. 132. Modifiche alla l.r. 30/2009";

7. la legge della Regione Puglia n. 49 del 18/11/2019, recante "Integrazioni alla legge regionale 24 luglio 1997, n. 19 (Norme per l'istituzione e la gestione delle aree naturali protette nella Regione Puglia)";

8. la legge della Regione Sicilia n. 18 del 13/11/2019, recante "Consulta giovanile regionale";

9. la legge della Regione Calabria n. 41 del 25/11/2019, recante "Integrazione e promozione della minoranza romaní e modifica alla legge regionale 19 aprile 1995, n. 19";

10. la legge della Regione Calabria n. 42 del 25/11/2019, recante "Soggetti attuatori in materia di invecchiamento attivo. Modifiche alla l.r. n. 12/2018";

11. la legge della Regione Calabria n. 43 del 25/11/2019, recante "Modifica alla legge regionale n. 4/2019 recante disposizioni in materia di lavorazione di prodotti agricoli";

12. la legge della Regione Calabria n. 44 del 25/11/2019, recante "Parchi marini regionali. Interpretazione autentica dell'articolo 23, comma 1, lettera d) della legge regionale 16 maggio 2013, n. 24";

13. la legge della Regione Calabria n. 45 del 25/11/2019, recante "Modifica all'articolo 6 della legge regionale n. 41/2016";

14. la legge della Regione Puglia n. 50 del 22/11/2019, recante "Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettere a) ed e), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126".

Il Consiglio dei ministri è terminato alle 11.15.