Consiglio dei ministri, il comunicato - 9

Pmz

Milano, 14 feb. (askanews) - LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato ventitré leggi delle Regioni e delle Province autonome, e ha quindi deliberato:

di impugnare la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 8 del 16 dicembre 2019, "Legge regionale collegata alla legge regionale di stabilità 2020", in quanto una norma riguardante l'istituzione di un unico Albo dei segretari comunali viola il principio di uguaglianza di cui all'articolo 3 della Costituzione, nonché il principio di buon andamento della pubblica amministrazione sancito dagli articoli 51 e 97 della Costituzione; di non impugnare la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 22 del 12/12/2019, recante "Riorganizzazione dei livelli di assistenza, norme in materia di pianificazione e programmazione sanitaria e sociosanitaria e modifiche alla legge regionale 26/2015 e alla legge regionale 6/2006"; la legge della Regione Marche n. 40 del 17/12/2019, recante "Modifiche di disposizioni in tema di sviluppo economico ed attività produttive"; la legge della Regione Piemonte n. 23 del 17/12/2019, recante "Bilancio consolidato del gruppo Regione Piemonte per l'anno 2018"; la legge della Regione Sicilia n. 23 del 14/12/2019, recante "Istituzione del sistema regionale della formazione professionale"; la legge della Regione Sicilia n. 24 del 14/12/2019, recante "Estensione della validità delle concessioni demaniali marittime"; la legge della Regione Sicilia n. 25 del 14/12/2019, recante "Variazione territoriale dei confini dei comuni di Agrigento, Aragona e Favara. Modifiche all'articolo 49 della legge regionale 11 agosto 2017, n. 16"; la legge della Regione Sicilia n. 26 del 14/12/2019, recante "Norme in materia di superamento del precariato; la legge della Regione Veneto 47 del 19/12/2019 "Contributo per interventi urgenti di riparazione di danni subiti dalla Basilica di San Marco"; la legge della Regione Veneto n. 48 del 19/12/2019, recante "Modifica della legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 "Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 "Statuto del Veneto"; la legge della Regione Abruzzo n. 41 del 10/12/2019, recante "Istituzione della "Giornata della memoria del sisma del 6 aprile 2009" - Concorso internazionale di arte scultorea"; la legge della Regione Abruzzo n. 42 del 10/12/2019, recante "Interventi in favore delle famiglie che hanno all'interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto"; la legge della Regione Abruzzo n. 43 del 10/12/2019, recante "Istituzione del Concorso regionale "Per non dimenticare le vittime del terrorismo"; la legge della Regione Abruzzo n. 44 del 10/12/2019, recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 31 gennaio 2019, n. 2 (Bilancio di previsione finanziario 2019-2021)"; la legge della Regione Abruzzo n. 45 del 10/12/2019, recante "Nuove disposizioni in materia di Consorzi di bonifica per la razionalizzazione, l'economicità e la trasparenza delle funzioni di competenza. Abrogazione della legge regionale 10 marzo 1983, n. 11 (Normativa in materia di bonifica)"; la legge della Regione Abruzzo n. 46 del 10/12/2019, recante "Istituzione dell'Agenzia regionale di Protezione Civile ed ulteriori disposizioni in materia di protezione civile)"; la legge della Regione Abruzzo n. 47 del 10/12/2019, recante "Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettera e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42), per acquisizione di beni e servizi relativi agli anni 2015-2016 e 2017 - Dipartimento Agricoltura)"; la legge della Regione Abruzzo n. 48 del 10/12/2019, recante "Modifiche alle leggi regionali 17 giugno 2019, n. 9 e 10 agosto 2010, n. 40 e altri provvedimenti indifferibili ed urgenti"; la legge della Regione Molise n. 19 del 20/12/2019, recante "Rendiconto generale della Regione Molise per l'esercizio finanziario 2018."; la legge della Regione Molise n. 20 del 20/12/2019, recante "Assestamento del bilancio di previsione 2019-2021 e modifiche a leggi regionali"; la legge della Regione Molise n. 21 del 20/12/2019, recante "Autorizzazione all'esercizio provvisorio del bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2020/2022"; la legge della Regione Piemonte n. 24 del 23/12/2019, recante "Autorizzazione all'esercizio provvisorio del bilancio della regione per gli anni 2020-2022 e disposizioni finanziarie"; la legge della Regione Piemonte n. 25 del 23/12/2019, recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 10 novembre 1972, n. 12 (funzionamento dei gruppi consiliari) e alla legge regionale 1° dicembre 1998, n. 39 (norme sull'organizzazione degli uffici di Comunicazione e sull'ordinamento del personale assegnato)".

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 22.42.