Consiglio Lazio, Battisti (Pd): revenge porn, ok a legge

Bet

Roma, 4 giu. (askanews) - "Una giornata storica, la Regione Lazio si dimostra ancora una volta all'avanguardia nelle battaglie di civilt. Con questa legge andiamo a colmare il vulnus della normativa nazionale che ha istituito il reato di diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti, grazie anche ad una battaglia portata avanti in Parlamento dalle Onorevoli del Partito Democratico e di diversi schieramenti politici. Purtroppo, per, il 'Codice Rosso' non ha contestualmente previsto interventi concreti di prevenzione, sensibilizzazione e aiuto rivolti alle vittime". quanto scrive in una nota la consigliera regionale del Partito democratico, Sara Battisti, prima firmataria della legge per la prevenzione, il contrasto e il sostegno alle vittime di diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti approvata dall'Assemblea. "La legge approvata quest'oggi, con il sostegno trasversale di tutte le forze politiche - spiega Battisti - ci permette di offrire degli strumenti operativi alle vittime, grazie anche a un impegno economico importante da parte della Regione di 550mila euro per il triennio 2020-2022. Questa legge, infatti, promuove interventi di prevenzione del reato, di sostegno economico per tutela legale e psicologica, nonch interventi volti alla diffusione della cultura della dignit della persona e dei sentimenti relativi alla sfera dell'affettivit e della sessualit. Si prevedono inoltre - continua - programmi di reinserimento finalizzati a contrastare l'isolamento sociale in cui versano spesso le vittime, nonch il monitoraggio dei dati forniti dalle associazioni, al fine di individuare anche i numerosi casi sommersi. Un grande risultato - conclude Sara Battisti - per il quale voglio ringraziare i colleghi e le colleghe della maggioranza, il Consiglio regionale tutto, la Giunta, in particolare l'Assessore Sartore e il presidente Zingaretti".