Consiglio Lazio: Buschini incontra governo Comunidad Madrid

Bet

Roma, 16 gen. (askanews) - "Italia e Spagna hanno una vicinanza culturale, economica e turistica molto forte che vogliamo per quanto possibile rafforzare costruendo nuovi ponti partendo dai territori". Lo ha detto oggi pomeriggio il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini, che insieme al consigliere membro dell'Udp della Pisana, Gianluca Quadrana, sono stati ospiti del Governo della Comunidad di Madrid che coi suoi 6 milioni di abitanti e un forte tessuto economico per la Spagna e l'Europa è un interlocutore istituzionale importante. Nella Real Casa de Correos, sede della giunta regionale della Comunidad de Madrid la delegazione del Consiglio regionale è stata ricevuta da Maria Eugenia Carballedo membro del Governo della Comunidad.

"La Regione Lazio ha messo in campo, anche grazie alle indicazioni e agli indirizzi del Consiglio, nuovi strumenti in questi anni per rafforzare le straordinarie potenzialità turistiche della nostra regione, oltre che di Roma, dando grande attenzione ai territori e alle province, penso a VisitLazio e ai tanti eventi, alla promozione sui media e sui social del patrimonio storico culturale e turistico che per anni è stato poco valorizzato. L'azione di Enit, nel contempo, che ringraziamo per il sostegno - ha aggiunto Buschini - è preziosa e i numeri lo testimoniano. E confermano che la strada è giusta e che bisogna proseguire anche incentivando rapporti e partnership con i governi locali e le associazioni d'impresa". Dopo aver invitato il Governo della Comunidad a ricambiare la visita a Roma, Buschini ha sottolineato che "gli italiani residenti in Spagna sono oltre 300mila ed è la quarta comunità di cittadini stranieri mentre a Madrid abbiamo oltre un terzo, circa 120mila cittadini di cui molti dal Lazio e da Roma che risiedono e lavorano nella capitale spagnola. Come dicevo - ha aggiunto Buschini - i dati sul flusso turistico di spagnoli verso il Lazio e l'Italia in generale ha visto una crescita straordinaria (il dato ultimo è del 2018 ovviamente) pari al 38% con 2,1 milioni di turisti". (segue)