Consiglio Lazio, Cincenzi (Pd): bene legge sul caporalato

Bet

Roma, 9 ago. (askanews) - "Davvero una buona notizia l'approvazione in Aula della nuova legge sul caporalato, ovvero le azioni per il contrasto e l'emersione del lavoro nero in agricoltura". Così in una nota Marco Vincenzi, presidente del gruppo del Partito Democratico in Consiglio Regionale del Lazio "Sono convinto che una Regione come il Lazio, che vuole fare della legalità, della giustizia, della parità di diritti e di opportunità tra le sue cittadine e i suoi cittadini, della tutela delle libertà dei singoli, non può in nessun modo continuare a tollerare quelle terribili situazioni di sfruttamento in cui versano ancora molte lavoratrici e lavoratori dei campi, anche dei nostri territori. Oltre 10mila novelli schiavi silenziosi e invisibili, in ostaggio di padroni senza scrupoli, quando non della criminalità organizzata, storie terribili di vessazioni e violenze che chiedono a gran voce un atto di coraggiosa civiltà. Proprio quello - spiega - che il Consiglio del Lazio ha voluto fare, nella consapevolezza che la malapianta del caporalato non si combatte solo con le regole, ma con il coinvolgimento di tutti, imprenditori agricoli, braccianti, sigle sindacali, comunità locali, e la convinzione che buona economia, buona produzione e buona agricoltura debbano crescere insieme, puntando su qualità, innovazione e tutele" conclude Vincenzi,