Consiglio Lazio: il punto in commissione vigilanza informazione

Bet

Roma, 13 gen. (askanews) - La terza commissione consiliare permanente, Vigilanza sul pluralismo dell'informazione, si è riunita oggi per fare il punto sull'andamento dei lavori e sui prossimi impegni. Il presidente Davide Barillari (M5s) ha ricordato che si attende dal presidente della Regione Lazio, Zingaretti, il decreto di nomina del nuovo Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) del Lazio. In merito all'indagine conoscitiva sull'informazione regionale, Barillari ha ricordato la disponibilità manifestata in tal senso dal presidente del Consiglio regionale, Mauro Buschini, mentre gli stati generali dell'informazione nel Lazio sono previsti nei prossimi mesi, probabilmente a marzo. Barillari ha inoltre annunciato la convocazione, per la prossima settimana, dell'audizione sulla situazione dell'ufficio stampa istituzionale del Consiglio regionale del Lazio. I consiglieri del Pd Rodolfo Lena ed Emiliano Minnucci hanno sottolineato la necessità di procedere a una manutenzione della legge 13/2016 in materia d'informazione e comunicazione istituzionale, vista la mancata assegnazione, attraverso appositi bandi, di parte delle risorse a sostegno dell'editoria tradizionale e per quella on line. Come era emerso anche nel corso della recente audizione con l'assessore allo Sviluppo economico e alle attività produttive, Paolo Orneli, si rende necessario un affinamento delle modalità di assegnazione dei contributi, con degli interventi a livello regolamentare e, secondo i consiglieri del Pd, anche con alcune modifiche ai requisiti richiesti dalla legge 13/2016 ai beneficiari dei contributi. Di qui l'ipotesi di emendare la legge 13 con un'apposita proposta da presentare con il Collegato (pl 194) attualmente in discussione in commissione Bilancio.