Consiglio Lazio: interviene Lega e la maggioranza lascia aula

Bet

Roma, 31 lug. (askanews) - La vicenda di Bibbiano continua a tenere banco alla Pisana dove è in corso la seduta straordinaria del Consiglio regionale dedicata alla sanità del Lazio. La maggioranza di centrosinistra ha infatti lasciato in massa l'Aula non appena ha preso parola per un intervento il rappresentante della Lega Daniele Giannini, reagendo così allo striscione esposto in precedenza dalla Lega dopo l'intervento di Nicola Zingaretti "Parlateci di Bibbiano". In quel momento era assente dall'aula il presidente Zingaretti. Giannini, nel chiedere alla presidenza 5 minuti di sospensione, ha spiegato che il suo intervento riguardava la sanità e che voleva parlare in presenza del governatore. Il vicepresidente Devid Porrello che in quel momento presiedeva l'aula ha fatto presente a Giannini che era presente l'assessore alla sanità Alessio D'Amato, dunque poteva parlare ai sensi del regolamento. A supportare il rappresentante della Lega pur manifestando perplessità per i modi tenuti in aula con l'esposizione dello striscione, Antonello Aurigemma (FI), ha sottolineato l'importanza di ascoltare tutti, anche chi ha idee diverse. Poco dopo il governatore è rientrato in aula e Giannini ha preso la parola.