Consiglio Lazio, Lega: M5S tradisce Casaleggio per Zingaretti

Bet

Roma, 16 set. (askanews) - "Il M5S ha svenduto la dignità a Nicola Zingaretti, evidentemente perché molti dei consiglieri regionali sono al secondo mandato e vorrebbero, oltre a continuare la legislatura evitando il voto, strappare una poltrona di governo persino con chi si accusava di rappresentare il "partito di Mafia Capitale, di Bibbiano o degli scandali"". Così in una nota il capogruppo e i consiglieri della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Tripodi, Laura Corrotti e Daniele Giannini, che aggiungono: "Attenderemo l'esito delle trattative sugli assessorati o addirittura sulla Presidenza del Consiglio regionale, almeno stando a quanto si vocifera. Ormai i 5 Stelle sono passati dal movimento dei cittadini al movimento delle poltrone, proprio in linea con Gianroberto Casaleggio che sosteneva qualche anno fa: "uscirei dal MoVimento in caso di alleanza con il Pd". Denunceremo ovunque il matrimonio tra Zingaretti e Lombardi con un'opposizione ancora più dura, sperando che alcune forze del centrodestra mettano fine alle presunte trattative sottobanco con il Pd in cambio di qualche emendamento o poltrona nei CdA degli enti regionali", concludono i consiglieri leghisti.