Consiglio Lazio, Porrello (M5S): chiarezza su Torre Flavia

Bet

Roma, 12 nov. (askanews) - "È di questi giorni la notizia della possibile edificazione di una stazione di servizio e di un campeggio in località Fontana Morella, località confinante con Il Monumento Naturale "Palude di Torre Flavia", un'area protetta regionale gestita dalla Città metropolitana di Roma Capitale inserita nell'elenco delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) dell'Unione Europea. È singolare che si voglia sviluppare questo progetto in un'area dove recentemente sono stati realizzati interventi di valorizzazione ambientale proprio per migliorare la fruizione della Palude e dotarla di un dignitoso punto di accesso dal lato di Cerveteri, visto che attualmente è possibile entrare solo da Ladispoli". Parole di Devid Porrello, consigliere M5S Lazio e vicepresidente del Consiglio Regionale, che spieha: "ho quindi depositato un'interrogazione indirizzata al presidente Zingaretti e all'Assessore all'Agricoltura, Ambiente e Risorse Naturali Enrica Onorati, per sapere se sono state presentate domande presso gli uffici regionali per avviare le procedure di VINCA (Valutazione di Incidenza Ambientale) e se è stata avviata una Valutazione di Impatto Ambientale per questo progetto, se la realizzazione del progetto può essere compatibile con la presenza del Monumento Naturale Palude di Torre Flavia e, soprattutto, se la Regione, attraverso gli enti preposti, non creda necessario estendere il vincolo della Zona di Protezione Speciale (ZPS) anche alle aree limitrofe al monumento". Porrello sottolinea ancora: "Dobbiamo fare tutto il possibile per tutelare ambiente e paesaggio, due risorse vitali per un territorio che fa del turismo una delle proprie ragioni d'essere".