Consiglio Lazio: Sartore illustra il documento finanziario -3-

Bet

Roma, 28 nov. (askanews) - Nella programmazione economico-finanziaria dello scorso anno si confermava, in materia di Irpef per il triennio 2019-2021, il rifinanziamento del "Fondo esenzione" per complessivi 970 milioni e si anticipava il percorso di riduzione della pressione a carico delle imprese in materia di Irap.

Sartore ha fatto anche riferimento alla manovra regionale. "La manovra nazionale per il prossimo triennio impatterà sull'economia nazionale (e dunque su quella del Lazio) con un'espansione del PIL dello 0,6 per cento nel 2020 e dell'1,0 nel 2021 e nel 2022. Rispetto all'andamento tendenziale del PIL calcolato dai tecnici del Governo (+0,4 nel 2020, +0,8 nel 2021 e +1,0 nel 2022), la manovra nazionale contribuirebbe alla crescita del PIL solo nel biennio 2020-2021 per 0,2 punti percentuali. Nelle ipotesi di una piena realizzazione della manovra nazionale per il triennio 2020-2022, alla trasmissione dei suoi effetti macroeconomici all'economia regionale si sommerebbero quelli della manovra regionale - che vale 1,3 punti di PIL in media d'anno - per complessivi 7,1 miliardi (4,9 miliardi di parte corrente e 2,2 miliardi di parte capitale).