Consiglio Lazio: Toti alla Pisana con "Cambiamo" -2-

Bet

Roma, 18 set. (askanews) - "La nascita del gruppo "Cambiamo" - ha detto il consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori di "Cambiamo", Adriano Palozzi - è stata una scelta di cuore e di testa. Quello intrapreso insieme al presidente Giovanni Toti, infatti, rappresenta un percorso politico all'avanguardia, fatto di rinnovamento, radicamento sui territori e trasparenza. Un percorso al quale ho fortemente creduto tanto da essere uno dei fondatori del Movimento e dei principali promotori a livello territoriale. Insieme agli amici Pasquale Ciacciarelli, Mario Abbruzzese e a tantissimi amministratori locali, nel Lazio stiamo costruendo una grande squadra: umile, competente, vicina alle istanze della comunità. In Regione Lazio - ha concluso Palozzi - il nostro scopo fondamentale sarà quello di tutelare i diritti dei cittadini attraverso una opposizione concreta nei confronti di una amministrazione regionale, quella guidata dal presidente Zingaretti, assolutamente fallimentare su tutti i fronti: dalla sanità al sociale, dallo sviluppo economico alla mobilità". "Il rinnovamento che volevamo attuare all'interno di Forza Italia, e che non è stato reso possibile, lo stiamo portando avanti con questo nuovo movimento che è nato dalle migliori menti che avevano la volontà e la voglia di rinnovarsi e soprattutto di rigenerare la classe politica moderata, di coloro che vogliono scegliere i loro rappresentanti dal basso con elezioni dei coordinamenti comunali, regionali e nazionali" ha detto dal canto suo il consigliere regionale del Lazio e presidente V Commissione - "Cultura, spettacolo, sport e turismo", Pasquale Ciacciarelli. "Abbiamo intrapreso anche questo percorso all'interno del consiglio regionale del Lazio per cercare di portare quella ventata di cambiamento anche e soprattutto all'interno delle istituzioni. Questo gruppo, che è fermamente alternativo al Centrosinistra, farà una sana e costruttiva opposizione, bloccando tutti quei provvedimenti che vanno contro gli interessi dei cittadini del Lazio, e, laddove ci sarà la possibilità, migliorando quelli proposti in aula".