Consiglio Lazio, Tripodi (Lega): Zingaretti assente, si dimetta

Bet

Roma, 2 ott. (askanews) - "Se Nicola Zingaretti avesse un briciolo di dignità si dimetterebbe da Presidente della Regione Lazio, ma evidentemente è attaccato alla poltrona come Virginia Raggi. E' inaccettabile l'assenza sul Testo unico del commercio quando l'assessorato è vacante a seguito della promozione di Gian Paolo Manzella al governo. Intanto decine di ambulanti stanno manifestando giustamente davanti la sede del Consiglio regionale del Lazio e Zingaretti preferisce pensare al Partito democratico. E' normale un governatore assente persino sulle proprie deleghe?". Lo ha detto il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Tripodi, intervenendo in Aula alla Pisana. "La mozione di sfiducia, annunciata ieri, è l'unica soluzione per liberare la Regione Lazio - spiega Tripodi - assicurando un Presidente e una giunta che abbiano come unico obiettivo quello di migliorare la vita dei cittadini del Lazio e delle imprese nei prossimi cinque anni senza essere ingolositi dalle sirene della politica nazionale".