Consiglio Lazio, Vincenzi (Pd): possibile allargare maggioranza

Bet

Roma, 16 set. (askanews) - "E' evidente che nella formazione del nuovo governo c'è stato un cambiamento radicale. Abbiamo colto il segno di un passaggio, al Governo, da una politica fortemente orientata a destra. Dobbiamo superare l'atteggiamento del precedente governo di esasperare l'opinione pubblica per ottenere vantaggio elettorale con la paura. Io credo che nell'interesse della nostra regione è necessario nell'interesse delle nostre comunità raggiungere questo obiettivo". Parole del capogruppo del Pd alla Pisana, Marco Vincenzi, nel corso della seduta del Consiglio regionale del Lazio dedicata alla situazione politica. "La proposta di alleanze a livello nazionale è già sul tavolo di altre regioni, può esserlo anche di questa regione. In questa legislatura abbiamo approvato numerosi provvedimenti che hanno cambiato questa regione, con un trasparente spirito di confronto. Sono stati approvati al di là del voto finale, con il consenso di più forze dell'opposizione che hanno portato diverse modifiche da parte sia del M5s che del centrodestra. Ciò - ha aggiunto - è stato presentato con grande chiarezza e trasparenza. Lo abbiamo fatto in questi 14 mesi senza patemi d'animo, con il concorso delle forze di opposizione". Per Vincenzi "la volontà di provare la possibilità di un accordo anche in Regione Lazio e in giunta è una volontà piena, chiara e legittima che non contrasta con nessuna legge elettorale. E' vero che le coalizioni presentano un candidato governatore, ma anche che le forze siedono in consiglio e nessuna legge vieta che si possa allargare la maggioranza. Nei prossimi giorni chiarimento obiettivi programmatici, di governo e politici generali, come dare il nostro contributo nella nostra regione con l'esperienza specifica di un laboratorio originale di sintesi in questo consiglio, anche di allargare una maggioranza che non sarà più larga solo qui ma anche nella nostra comunità nel Lazio e dia il suo contributo a un progetto nazionale" ha sottolineato.