Consiglio Lazio, Zingaretti: col collegato guardiamo al futuro

·5 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 ago. (askanews) - "Dopo la crisi economica e sanitaria generata dal Covid abbiamo scelto di proseguire sulla strada del lavoro fatto in questi anni di governo, puntando la nostra attenzione verso politiche giovanili, welfare, smart cities e turismo".

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, commenta così l'approvazione avvenuta in serata del collegato al bilancio in consiglio regionale.

"Al centro anche sviluppo economico ed occupazione, con un occhio rivolto alla crisi di Alitalia il cui impatto per il nostro territorio è stato molto forte e che abbiamo cercato di arginare con il rifinanziamento di un fondo o in favore dei lavoratori e delle imprese del settore del trasporto aereo di 5 milioni di euro. Il pacchetto di misure appena varato - spiega - comprende anche alcuni settori di rilevanza strategica per la crescita della nostra Regione, come la ricerca, realizzata da Università ed Enti di ricerca, che mai come negli ultimi mesi è stata al centro del dibattito per la sua capacità di incidere sulla qualità e sulla salute delle nostre vite o l'ambiente e la transizione ecologica, un tema messo al centro anche dall'attuale governo. In questa legge ci sono infine importanti spunti relativi alla semplificazione di leggi già emanate con lo scopo di sburocratizzare e facilitare alcuni passaggi che spesso impediscono investimenti, anche stranieri, sul nostro territorio. Da ultimo vorrei ringraziare anche il Consiglio, per aver proseguito il lavoro nonostante le difficoltà delle ultime ore dovute all'attacco hacker". "La legge appena approvata è stato il frutto di un lavoro complesso e ragionato condotto dalla maggioranza e dalle opposizioni. Il quadro in cui ci siamo trovati a vivere, a causa della pandemia, ha inciso sul provvedimento che intende avere un impatto su alcuni comparti specifici ma strategici della nostra Regione e incidere sulla ripresa che in questi mesi ci vede tutti impegnati per rilanciare l'economia e lo sviluppo della nostra regione. Nel campo della ricerca, cultura, infrastrutture, ambiente e sociale, abbiamo raggiunto con stanziamenti ad hoc tanti settori e offerto una spinta di crescita a ognuno di loro", ha aggiunto il Vice Presidente della Regione Lazio con delega al Bilancio, Daniele Leodori. Tra le misure approvate il sostegno all'occupazione con l'articolo 15 del Collegato contiene una disposizione di rilievo per quanto riguarda la politica regionale per la ricerca: si consente - contrariamente a quanto previsto finora - che i finanziamenti regionali possano essere destinati anche alla ricerca fondamentale, realizzata da Università ed Enti di ricerca, ossia a quella che viene usualmente chiamata "ricerca pura" o "ricerca di base" e non solo alla ricerca applicata, ovvero quella più direttamente finalizzata al trasferimento tecnologico e alla messa a punto di prodotti o processi commercializzabili e di potenziale valore commerciale. Questa scelta è stata fatta per poter "chiudere il cerchio" per quanto riguarda il sostegno della Regione alle attività innovative, includendovi anche la fase iniziale del processo dell'innovazione, spesso la più importante, in cui si dà forma a intuizioni teoriche che, una volta confermata la validità, potranno innescare avanzamenti conoscitivi con impatti ben più profondi in termini tecnologici e di trasformazioni dei modelli produttivi. Per la tutela all'occupazione previsto uno stanziamento da 1 milione e 963 mila euro nel triennio 2021-2023. Per il comparto aerospazio verrà creato un "Fondo per il sostegno allo sviluppo delle aree industriali interessate dall'insediamento di aziende operanti nel settore dell'aerospazio" da 1 milione e 750mila euro nel triennio 2021-2023. E ancora 5 milioni di euro per la creazione di un fondo in favore dei lavoratori e delle imprese del settore del trasporto aereo per arginare la crisi di Alitalia, che coinvolge in modo particolare il Lazio, dove opera oltre l'85% delle lavoratrici e dei lavoratori della compagnia a cui si aggiungono coloro che operano nell'indotto. Per le smart cities stanziati 200 mila euro per ogni anno del triennio 2021-2023, mentre per i contributi al turismo 200 mila euro per ogni anno del triennio 2021-2023. Previsto anche un fondo straordinario per l'editoria di 500 mila euro nel 2021. Per la prima volta grazie all'approvazione della legge vengono introdotti appositi elenchi regionali per individuare le strutture e i servizi socioassistenziali, pubblici e privati, autorizzati e accreditati che operano sul territorio regionale. L'elenco sarà creato grazie all'aiuto dei comuni che trasmetteranno alla Regione autorizzazione e dati relativi alle strutture. E ancora maggiore trasparenza e snellimento nelle procedure urbanistiche: in particolare, semplificazioni per la presentazione delle autorizzazioni da parte di privati e imprese ai Comuni e alla Regione. Sul fronte della transizione ecologica 1,85 milioni per le Comunità Energetiche del Lazio, basate sulle rinnovabili, dando priorità alle famiglie meno abbienti. E poi le misure per fronteggiare le violenze sulle donne promuovendo e sostenendo le associazioni e le realtà che prestano la propria attività a sostegno e in aiuto delle donne vittime di violenza, mediante il riconoscimento 'formale' delle attività svolte grazie all'istituzione di un Albo regionale al quale potranno iscriversi. Sarà inoltre redatto un apposito regolamento per vagliare l'esistenza di esperienze, competenze specifiche e ulteriori requisiti di esperienza e professionalità, oltre ai criteri e alle modalità di aggiornamento dell'Albo stesso. La gestione delle strutture antiviolenza sarà affidata ai soggetti iscritti all'Albo.

Nella legge si istituisce un premio dedicato alla memoria di Willy Monteiro Duarte, brutalmente ucciso a Colleferro nella notte del 6 settembre 2020. E ancora 15 milioni di euro per la sanità col potenziamento del Policlinico Tor Vergata con un finanziamento della Regione Lazio di 15 milioni di euro, una struttura che insiste su un'area della città di Roma ad alta densità abitativa e con elevati standard di servizi. Nella legge in materia di sanità è stata inserita anche la proposta di dar vita a un coordinamento Stato-Regioni per rendere più rapidi l'accesso e la spesa ai finanziamenti statali. Viene infine attribuito al Comune lo strumento di pianificazione delle farmacie, sentito il parere della Asl e dell'Ordine dei Farmacisti. Alla Regione resta la vigilanza e la funzione di gestione dei concorsi per il conferimento delle sedi farmaceutiche con conseguente approvazione della graduatoria e assegnazione delle sedi. La Regione poi concederà un contributo di 4 milioni di euro al Comune di Colleferro per la realizzazione delle attività connesse agli interventi di bonifica e di ripristino ambientale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli