Consiglio regionale Abruzzo, al via Commissione inchiesta Bussi

Xab

L'Aquila, 6 ago. (askanews) - La prima parte dei lavori del Consiglio regionale si è conclusa con l'annuncio della convocazione straordinaria della Commissione bilancio per la revisione del progetto di legge n.39/2019, "Riconoscimento dei debiti fuori bilancio derivanti da acquisizione di beni e servizi per le attività di gestione del demanio forestale regionale nell'anno 2016. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca". Prima della sospensione l'Aula ha approvato a maggioranza, con il voto contrario del Movimento 5 Stelle e l'astensione dei consiglieri di centro sinistra, la norma che prevede modifiche alla legge regionale recante "Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio di previsione finanziario 2019/2021 della Regione Abruzzo (Legge di Stabilità regionale 2019)" e ha dato il via libera, con l'astensione dei consiglieri 5Stelle, all'istituzione della "Commissione di inchiesta avente per oggetto il Sito di Interesse Nazionale di Bussi ". La Commissione durerà in carica sei mesi. Nella sessione mattutina l'Assemblea regionale ha inoltre svolto le seguenti interrogazioni: "Sottoscrizione del contratto all'erogazione delle prestazioni per le Terme di Caramanico (Paolucci); "Trasferimento al Comune di Tortoreto di fondi del Masterplan, originariamente stanziati per l'adeguamento del tratto in contrada Blanzano nel Comune di Penne e contrada Passo Cordone nel Comune di Loreto Aprutino (Blasioli); "Crisi della società Cerella srl" (Paolucci); "Interventi sugli arenili interessati da gravi fenomeni erosivi" (Cipolletti). Infine è stata discussa l'interpellanza sul tema "Solleciti di pagamento da Soget Spa sulla tassa bollo auto" (Angelosante). La seduta del Consiglio regionale riprenderà alla fine della riunione ancora in atto della Commissione bilancio. (Segue)