Consiglio Toscana: ok modifiche legge welfare integrato famiglia

Xfi

Firenze , 16 giu. (askanews) - Le singole famiglie, anche riunite in associazione, diventano attori del sistema integrato di interventi e servizi sociali e potranno svolgere attivit di cura e assistenza alle persone loro affidate, compresi i minori o i nuclei con minori. Lo prevede la proposta di legge approvata a maggioranza dalla commissione sanit, presieduta da Stefano Scaramelli (Italia Viva), che modifica la legge sul Sistema integrato di interventi e servizi per la tutela dei diritti di cittadinanza. "Si tratta di un passo in avanti molto importante nel riconoscere alla famiglia un ruolo attivo nel welfare di comunit", ha affermato il presidente Scaramelli.

La nuova normativa, che sar discussa e votata dal Consiglio regionale nella seduta di domani, riconosce anche una nuova tipologia di strutture soggette all'autorizzazione, la cosiddetta 'struttura multiutenza', che stata oggetto di una fase di sperimentazione. In queste strutture potranno trovare accoglienza adulti e minori, privi temporaneamente o permanentemente del necessario supporto familiare.