Consiglio Ue d'emergenza venerdì su Siria, Turchia e migranti

Loc

Bruxelles, 2 mar. (askanews) - Si svolgerà a Zagabria, in Croazia, venerdì 6 marzo, la riunione d'emergenza del Consiglio Affari Esteri dell'Ue che l'Alto Rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune, Josep Borrell, aveva annunciato ieri pomeriggio per "la prossima settimana" per discutere dell'aggravarsi degli scontri e della situazione umanitaria a Idlib, in Siria, e delle conseguenze negative che questo sta avendo sull'Accordo Ue-Turchia sui migranti e con le forti pressioni dei profughi e richiedenti asilo su Grecia e Bulgaria.

La riunione straordinaria del Consiglio è stata convocata da Borrell su richiesta del ministro degli Esteri della Grecia.

Il Consiglio straordinario avrà luogo subito dopo una riunione informale dei ministri degli Esteri dei Ventisette (Gymnich), sempre nella capitale croata (la Croazia esercita la presidenza semestrale di turno del Consiglio Ue). La ragione della convocazione di una sessione formale sta nel fatto che nelle riunioni informali i ministri non possono prendere decisioni giuridicamente vincolanti. (Segue)