Consip, Del Sette: mio rinvio a giudizio mi sconcerta

Nav

Roma, 3 ott. (askanews) - Una decisione "sconcertante". Così l'ex comandante generale dei carabinieri, Tullio Del Sette, ha detto in merito al suo rinvio a giudizio di oggi nell'ambito del procedimento sul cosiddetto caso Consip. "E' una situazione kafkiana e vedermi oggi così diffamato mi sconcerta e mi amareggia profondamente. Non riesco a spiegarmi. Questo non toglie la mia fiducia assoluta nella giustizia per la quale ho lavorato una vita intera". Il suo difensore, l'avvocato Roberto De Vita, ha aggiunto: "Ritengo incomprensibile la decisione del giudice ed al tempo stesso la rispettiamo. In ogni caso - ha continuato il penalista - siamo sicuri di riuscire a provare il buon operato del comandante".