Consorzio tutela vini Abruzzo punto su enoturmismo d’autore

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 giu. (askanews) - Ha debuttato il 25 giugno l'evoluzione dell'App Percorsi con la sua declinazione Abruzzo wine experience, ultima tappa del progetto a sostegno dell'enoturismo a cui il Consorzio Tutela vini d'Abruzzo sta lavorando da diversi anni.

"Dopo questi lunghi mesi di chiusura forzata abbiamo tutti bisogno di tornare ad assaporare la bellezza, di ritrovare le nostre radici, di avere contatti umani. Tutto questo in Abruzzo c'è e come voce narrante per accompagnare chi viene nella nostra regione abbiamo scelto il vino, in un progetto condiviso di marketing territoriale che si è concretizzato da alcuni anni con questa App che oggi presentiamo in una veste tutta nuova e arricchita nei contenuti", racconta il presidente del Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo, Valentino Di Campli.

Tanti percorsi tra cui scegliere: dal mare alle città d'arte alle montagne, dai laghi ai borghi agli eremi, fermandosi nelle cantine per assaporare il gusto dei vini che raccontano la storia di questa terra e per vivere delle speciali esperienze enoturistiche d'autore. Tra queste, i tanti format di degustazione con visite nei vigneti e in cantina, i picnic in vigna in numerose aziende e molti altri appuntamenti originali.

Il Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo sostiene l'enoturismo regionale facendosi da sempre portavoce non solo delle eccellenze vinicole ma anche delle tante peculiarità turistiche. Si concretizza così l'ambizioso progetto di sistema per promuovere e sostenere percorsi turistici capaci di coniugare le attrattive culturali, artistiche e naturalistiche regionali con l'accoglienza delle cantine abruzzesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli