Consulta: ex pm Agueci, 'non arriva un bel segnale su ergastolo ostativo, sono preoccupato' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Un'applicazione automatica degli effetti di una dichiarazione di incostituzionalità – prosegue Leonardo Agueci – sovraesporrebbe tutto il sistema della magistratura di sorveglianza, costretta a valutazioni in questo momento molto difficili e soggettive per l'assenza di criteri generali omogenei". "Questo è un segnale molto importante – dice ancora l'ex magistrato- che smentisce chi pensava che l'attuale sistema fosse già in grado di affrontare una problematica così delicata".

Per Leonardo Agueci, la seconda cosa molto importante del testo del provvedimento, è "quando parla della necessità di preservare il valore della collaborazione con la giustizia, riconosce chiaramente l'importanza della discriminante della collaborazione con la giustizia. Perché, comunque sia, il mafioso non collaborante non potrà mai essere trattato allo stesso modo di chi collabora con la giustizia. Quindi, riconosce che la collaborazione con la giustizia è un valore prioritario nel trattamento a cui devono essere sottoposti i mafiosi condannati".