Consulta: inammissibile ricorso Corte Conti per danno immagine Pa

Red/Cro/Bla

Roma, 19 lug. (askanews) - La Corte costituzionale ha dichiarato "inammissibile" la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 51, comma 7, del Codice di giustizia contabile sollevata dalla Corte dei conti, sezione Liguria, riguardante le condizioni per la richiesta di risarcimento del danno all'immagine della Pubblica Amministrazione davanti al giudice contabile. Con la sentenza 191 depositata oggi (relatore Augusto Antonio Barbera), la Corte non è quindi entrata nel merito della questione, rilevando che la disciplina del danno all'immagine della Pa, contenuta nel recente Codice di giustizia contabile, si presta a differenti interpretazioni quanto all'individuazione dei reati per i quali la Procura contabile può agire per chiedere il risarcimento di questo tipo di danno.

Secondo i giudici costituzionali, la Corte dei conti non ha preso in esame le diverse interpretazioni possibili, non ha rappresentato l'intero quadro normativo e non ha motivato adeguatamente sulla possibilità di ritenere che il titolo del reato commesso nella fattispecie avrebbe consentito una condanna al risarcimento del danno all'immagine. Così facendo, ha impedito una verifica sulla "rilevanza" della questione nel giudizio principale.

(Segue)