Consulta: inammissibile ricorso Corte Conti per danno immagine Pa -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 19 lug. (askanews) - Nella vicenda specifica, un ufficiale della Polizia di Stato imputato di violenza privata aggravata (articolo 61, n.9 del Codice penale) per i fatti del "G8" di Genova (luglio 2001), era stato prosciolto dalla Corte d'appello del capoluogo ligure per intervenuta prescrizione e condannato a risarcire il danno alle parti civili. La Corte dei conti aveva ritenuto illegittima la norma che subordina il risarcimento del danno all'immagine alla condanna in sede penale del pubblico dipendente.

La Corte costituzionale non è entrata nel merito, diversamente da quanto è avvenuto con le precedenti decisioni (ordinanze n.167 e n. 168 del 2019), che però si riferivano alla normativa anteriore all'entrata in vigore del Codice della giustizia contabile.