Consulta: non punibile aiuto al suicidio a determinate condizioni

Gtu

Roma, 25 set. (askanews) - L'aiuto al suicidio non è puniblie, lo ha stabilito la Corte costituzionale, precisando però "a determinate condizioni". Innanzitutto la non punibilità si applica nel caso di aiuto per "chi sia già determinato a togliersi la vita" a chi "agevola l'esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche e psicologiche che egli reputa intollerabili ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli".