Consumatori associati: "Anche a Messina cura con anticorpi monoclonali"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

“Pretendiamo in tempi rapidi che la Regione Sicilia predisponga anche a Messina, uno o più strutture per curare i malati di Covid 19 con gli anticorpi monoclonali visto, che è l’unica città siciliana senza nemmeno un centro abilitato. In caso contrario, visto che questa grave esclusione pregiudica la salute dei cittadini, come associazione di Consumatori attiveremo un class action”. A dirlo in una nota l’avvocato Ernesto Fiorilo, presidente nazionale di Consumatori Associati che aggiunge: “Non sappiamo se si tratti di una semplice svista delle Regione, di troppa superficialità di qualche dirigente, di un errore pacchiano o di un problema burocratico da parte delle aziende sanitarie che non hanno dato in tempo la loro adesione per realizzare un Centro abilitato; è chiaro tuttavia, che il governo regionale deve prevedere prima possibile la creazione di almeno un struttura dedicata a queste cure salvavita".

"La nostra associazione di consumatori negli scorsi mesi ha già creato ‘Sportelli Covid 360’ per aiutare i cittadini ad affrontare tutti i problemi sanitari ed economici connessi alla pandemia, ora con preziosa collaborazione del prof Mondello, tra i primi ad avere capito che i malati i di Covid vanno curati a casa e precocemente - dice - Consumatori associati si pone all’ avanguardia nazionale per assistere e tutelare gratuitamente tutti coloro a cui verrà ingiustamente negato l’ utilizzo degli anticorpi monoclonali, prodotti in Italia ma ignorati per oltre un anno dalla nostra classe politica e vogliamo spingere per la creazione di più Centri a Messina per aiutare a salvare più persone colpite da Sars-Cov-2".

"Siamo a conoscenza che diverse strutture sanitarie messinesi di eccellenza si vogliono candidare per essere inserite nell'elenco dei Centri abilitati, quindi speriamo che presto tutto venga risolto".