Contagia l’amante con virus Hiv: arrestato un 39enne

Contagia con virus hiv

Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Rimini per aver contagiato una delle sue amanti con il virus Hiv. Ne ha inoltre esposte volontariamente al rischio altre tre e, da quanto è emerso, una di loro sarebbe risultata positiva al test dei medici.

Uomo contagia amante con l’Hiv

Le indagini sono scattate ad agosto 2019 su segnalazione della convivente. Queste hanno permesso di appurare che l’uomo, positivo all’Hiv da diversi anni, dal 2017 aveva sospeso volontariamente la terapia farmacologica, riprendendola sporadicamente l’anno seguente per poi abbandonarla del tutto. Ciò ha provocato un innalzamento del rischio di contagio in caso di rapporti sessuali non protetti, circostanza che si è poi concretizzata per la donna che ha avvisato i Carabinieri.

Stando a quanto emerso, l’uomo avrebbe intrattenuto relazioni anche con altre 3 donne conosciute sui social. Ignare del suo stato di salute, hanno dichiarato di aver avuto con lui rapporti non protetti e una di loro sarebbe risultata positiva al test.

Su coordinamento del sostituto procuratore Paolo Gengarelli, il gip del Tribunale di Rimini ha disposto un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari con l’accusa di lesioni gravi. Gli investigatori stanno analizzando pc e cellulare del 39enne per risalire a eventuali altre compagne, temendo che possa aver contagiato qualcuna di loro.

Il Comando provinciale dei Carabinieri di Rimini ha anche attivato una linea telefonica per ricevere eventuali segnalazioni di donne che hanno il sospetto di aver avuto rapporti con lui. Il numero è attivo 24 ore su 24 ed è 054168528.

Questo non è il primo caso di un uomo che contagia volontariamente le partner con il virus Hiv. Uno dei più recenti è quello di Valentino Talluto, l’untore condannato in Appello a 22 anni di carcere per aver contagiato più di 30 donne. La prima sezione penale della Cassazione ha anche chiesto di valutare una pena più severa.